giovedì, 25 Febbraio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Immuni: come scaricare gratis l’app...

Immuni: come scaricare gratis l’app (anche con Huawei e Honor)

I modelli compatibili e quelli non supportati. Al via il download dell'applicazione per il tracciamento dei contagi da coronavirus, attiva in tutta Italia dal 15 giugno

-

Uno strumento utile, da portare sempre in tasca, per aiutare il tracciamento dei contagi da Covid. E’ possibile scaricare gratis l’app Immuni dal Google Play Store (per i cellulari Android) e da quello di Apple (iPhone): l’applicazione funziona anche sui cellulari Huawei e Honor dopo che i tecnici hanno risolto i problemi iniziali legati al download per questi modelli. Uniche eccezioni gli ultimi telefonini della casa cinese (anche se il problema potrebbe essere presto risolto) e tutti quegli smartphone troppo vecchi o non dotati di bluetooth.

L’applicazione è stata rilasciata in tutta Italia lo scorso 15 giugno 2020, dopo la sperimentazione in 4 regioni (Liguria, Marche, Abruzzo e Puglia), e a fine settembre è stata scaricata da 7 milioni di persone. Attenzione però alle bufale. L’app Immuni, creata per conto del Ministero della Salute, è disponibile solo sui canali ufficiali e non bisogna fidarsi di mail o SMS che invitano a scaricarla cliccando su un link o inserendo il numero della propria carta di credito: sono truffe, l’applicazione è gratis e non viene mai richiesto di inserire mail e password per l’utilizzo.

Come funziona Immuni, l’applicazione di tracciamento Covid

L’app Immuni funziona un po’ come un registro virtuale dei nostri contatti a rischio coronavirus, ma senza memorizzare dati personali o geolocalizzare gli spostamenti. Questo monitoraggio avviene tramite il bluetooth e permette di registrate i codici delle altre persone (e non i nomi), che hanno scaricato l’applicazione sul proprio cellulare Android o iOs, con cui veniamo in contatto stretto. Viene infatti garantita la privacy molto più delle normali app, come ad esempio il navigatore di Google o le applicazione dei social network.

In sostanza l’applicazione serve per ricevere un avviso nel caso si sia venuti in contatto con un positivo al Covid  e per segnalare (sempre in modo anonimo) di aver contratto l’infezione. Qui abbiamo spiegato come funziona l’app Immuni. Nel caso di alcuni cellulari Android, il sistema richiede di attivare il GPS per usare anche il bluetooth, ma l’applicazione non può comunque accedere ai dati di geolocalizzazione.

Come scaricare gratis l’app Immuni (anche su Huawei e Honor)

Tutte le persone con più di 14 anni possono scaricare l’app gratuitamente da Play Store (smartphone Android) e dall’Apple Store (sistema operativo iOS), Immuni è disponibile anche per i cellulari Huawei e Honor che sono forniti dei servizi Google (Google Play services), mentre il download non è possibile al momento per una piccola percentuale di telefonini di ultima generazione di queste due marche che si appoggiano all’AppGallery (lo store di Huawei) e non sul Play Store.

Si tratta di pochi modelli usciti nel 2020, dopo il bando imposto dal governo Usa per i prodotti cinesi che usano software americani, in particolare Huawei P40, Huawei Mate 30, la serie Serie Y di Huawei, Huawei Mate Xs e Honor 9X Pro, che presto avranno la possibilità di scaricare l’app Immuni.

Immuni e il codice di errore 9501

Nei primi giorni dal rilancio e dal via libera al download di Immuni, alcuni utenti che possedevano un cellulare Huawei o Honor hanno segnalato l’impossibilità di usare l’applicazione, con la comparsa codice di errore 39501. Google qualche giorno dopo la comparsa del problema ha comunicato di aver risolto i disguidi.

I cellulari compatibili con Immuni e quelli che non sono supportati

Purtroppo i cellulari più vecchi, per cui non è possibile aggiornare i sistemi operativi Android e iOS, non sono compatibili con l’app Immuni, ecco nel dettaglio quali sono i modelli supportati e i requisiti del sistema:

  • Apple e Iphone – versione iOS 13.5 o superiore
    Modelli supportati: 11, 11 Pro, 11 Pro Max, Xr, Xs, Xs Max, X, SE (2nd generation), 8, 8 Plus, 7, 7 Plus, 6s, 6s Plus, SE (1st generation).
  • Android e Google – sono tanti i modelli compatibili, che devono avere
    – Android versione 6 (Marshmallow, API 23) o superiore
    – Google Play Services versione 20.18.13 o superiore
    – Bluetooth Low Energy

Dai modelli più recenti di Huawei e Honor, al momento non è possibile scaricare Immuni dall’AppGallery.

Dove fare il download dell’app Immuni

E’ possibile fare il download di Immuni da tutto il mondo, ma l’app è utilizzabile solo in Italia. Ecco i link utili per scaricare sul proprio cellulare l’applicazione del Ministero della Salute per il tracciamento dei contagi Covid:

Ultime notizie

Quando riapriranno le palestre nel 2021: il nuovo Dpcm e la riapertura

Il protocollo di sicurezza da seguire quando riapriranno le palestre è pronto, ma anche con il nuovo Dpcm di marzo non ci sarà la riapertura in zona gialla e arancione. A rischio l'ipotesi sulle lezioni individuali

Il colore della Toscana la prossima settimana: zona arancione o rossa?

Osservate speciali Pistoia e Siena. Il colore della Toscana prossima settimana sembra probabile che resti lo stesso, ma per metà marzo si riaffaccia il rischio di passare da zona arancione a rossa

Dati, Covid in Toscana: oggi più di 1.300 contagi. Bollettino del 25 febbraio

La soglia psicologica degli oltre 1.000 contagi giornalieri non veniva superata ormai da due mesi e mezzo. Sopra quota 1.000 anche in ricoveri. Ecco i dati del bollettino Covid della Regione Toscana aggiornato a oggi (25 febbraio)

In quanti in macchina: zona gialla, arancione e rossa, quante persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona gialla, arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid del governo Draghi