mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaL'estate arriva "sotto casa": iniziative...

L’estate arriva “sotto casa”: iniziative in ogni quartiere

Approvato dal Comune di Firenze il "pacchetto estate", con decine di eventi in tutti i quartieri della città, dal centro alle periferia. Ecco il cartellone degli eventi in programma e i luoghi che offriranno intrattenimento e diversi appuntamenti a chi resta in città.

-

 

Via libera della giunta comunale al nuovo pacchetto di iniziative per l’estate 2010, che prevede una lunga serie di eventi in ogni quartiere della città, prima fra tutte “Il centro io lo vivo”, che partirà la prossima settimana in una ventina di strade e piazze del centro storico. Ieri è stato approvato il progetto presentato dal vicesindaco Dario Nardella, che “recepisce ed inserisce in un disegno strategico complessivo” tutte le proposte delle categorie economiche e degli uffici dello Sviluppo economico.

“Il progetto intende offrire alla città una nuova e più ampia proposta d’intrattenimento – afferma il vicesindaco – facendo della sinergia tra soggetti pubblici, associazioni e soggetti privati il suo punto di forza. Vogliamo dare una risposta condivisa al rischio di impoverimento della città nel periodo estivo e offrire l’occasione per nuovi spazi di socialità urbana”. In questo senso l’assessorato allo Sviluppo economico, grazie alle sue competenze sugli aspetti legati alla promozione economica e alla concessione del suolo pubblico “intende affiancare la proposta culturale Firenze Estate – spiega Nardella – con una programmazione di eventi che valorizzi e coordini le risorse messe a disposizione dai privati del mondo della ristorazione e dell’intrattenimento e che, in collaborazione con il Comune, coinvolga quelle aree della città finora poco valorizzate”.

Il centro io lo vivo

Per quanto riguarda in particolare “Il centro io lo vivo”, che permette a decine di locali e ristoranti di piazzare i loro tavolini nelle strade e le piazze del centro storico, è confermato che l’iniziativa si terrà dal giovedì al sabato dalle 19 alle 24 con due deroghe: in Santo Spirito tutti i giorni e in via Martelli tutti i giorni a partire dalle 11. Si partirà giovedì prossimo, dopo le operazioni previste per segnaletica e viabilità. Dell’iniziativa si è parlato anche in Prefettura nell’ambito del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica; il prefetto De Martino ha messo in campo una speciale task-force per verificare tutte le condizioni di sicurezza nelle trade e piazze occupate dai tavolini. Composta da rappresentanti di questura, carabinieri, vigili del fuoco, Comune, Polizia municipale, 118 e associazioni di categoria, la squadra ha effettuato i sopralluoghi tecnici per accertare che la dimensione della carreggiata garantisse il passaggio di ambulanze e veicoli di emergenza o che esistessero percorsi alternativi agevoli. Dopo questo impegnativo lavoro, l’elenco definitivo delle strade sarà reso noto lunedì prossimo, dopo le ultime verifiche previste venerdì mattina in via della Condotta e via Sant’Antonino. Il progetto prevede anche che gli operatori coinvolti si dovranno far carico delle esigenze di decoro delle strade interessate, prevedendo forme aggiuntive e migliorative di accoglienza e arredo urbano, anche con addobbi floreali. Inoltre quest’anno c’è un’importante novità: gli organizzatori garantiscono la presenza di un responsabile per la sicurezza in ogni strada interessata. “Partiamo con un po’ di ritardo rispetto agli anni passati, ma ne è valsa la pena – spiega il vicesindaco – Con la pfrefettura abbiamo fatto un lavoro molto minuzioso e preciso, che ci sarà prezioso anche per gli anni a venire. E poi il maltempo che ha caratterizzato il mese di maggio non avrebbe comunque permesso la buona riuscita della manifestazione”.

Le altre iniziative:

Il programma complessivo prevede moltissimi luoghi dove tante associazioni e operatori, di concerto con il Comune ed i quartieri, hanno organizzato una miriade di iniziative con un’offerta di qualità, a basso impatto ambientale (per rispettare il riposo degli abitanti) e per tutte le categorie di cittadini, dai più piccoli ai più anziani. “La logica – spiega il vicesindaco – è quella di vivere la città, rispettando gli altri e quindi riducendo l’impatto che le attività di intrattenimento estivo hanno sulla vita dei residenti delle zone coinvolte”. Oltre all’ormai tradizionale e atteso appuntamento con ‘Nottarno’ (la notte bianca in Oltrarno prevista il 26 giugno) e il Salotto letterario in piazza della Repubblica (organizzato dalla libreria Edison da metà giugno), ci sarà da scegliere fra La loggia del Pesce in piazza dei Ciompi, con attività musicali a basso impatto acustico; la Spiaggia dell’Arno in piazza Poggi; il ‘Fuori Aurora’ in piazza Tasso con attività per bambini e ragazzi; la Vasca dei Cigni alla Fortezza con danza, teatro e musica; i mercati storici con “Mercati in musica” al Porcellino, Sant’Ambrogio, San Lorenzo e piazza dei Ciompi; piazza Santa Maria Soprarno con degustazioni di vini; il parco dell’Argingrosso con rassegne musicali, cineforum, cantastorie, zona relax e proiezione dei Mondiali di calcio; l’Arena di piazza Bartali con spettacoli, gastronomia, animazioni e Mondiali di calcio; piazza Demidoff con il “Giardino del buon vino”; la pescaia di Santa Rosa con musica la sera e ombrelloni, sdraio e docce di giorno; piazza Santissima Annunziata con musica live, cinema e danza; ed infine il programma “Luci alla notte”, con musica e intrattenimento in via Damiano Chiesa, piazza Beccaria, piazza Dalmazia, al polo universitario di Novoli e in piazza del mercato di San Lorenzo.

Ecco il dettaglio:

Loggia del Pesce.  Idee in Piazza – Associazione culturale Loggia del Pesce

La loggia del pesce in Piazza dei Ciompi è uno spazio incantevole della città che spesso, nelle ore notturne, diventa un’area di bivacco. Occupare quello spazio con strutture leggere – sedie e tavoli – con una programmazione musicale a basso impatto acustico e in orari sostenibili (conclusione delle attività musicali entro le 22.00)
L’Associazione culturale provvederà ad abbellire lo spazio con addobbi floreali, ad installare un proiettore per trasmettere alcune partite dei Mondiali di calcio e film storici in bianco e nero. In collaborazione con un operatore di Piazza dei Ciompi ci sarà anche uno spazio dedicato ai libri usati. A conclusione delle attività, tutte le strutture verranno rimosse dalla loggia.

EasyLiving Spiaggia dell’Arno Piazza Poggi – Associazione Culturale PiazzaArt

Iniziativa selezionata nel bando dell’Assessorato della Cultura ma non finanziata.
Si tratta di uno spazio artistico musicale sulla terrazza di Piazza Poggi direttamente collegata alla Spiagga sull’Arno. Le attività – pertanto – animeranno la zona in orario diurno e notturno confermando la positiva esperienza della Spiaggia sull’Arno.
Il programma degli eventi prevede uno spazio dedicato ai bambini con educatori professionali per proporre attività ludiche e di giocoleria. In questo spazio verranno proposte attività di creatività manuale. E’ previsto anche un infobox per informazione ai cittadini, informazioni turistiche e di educazione ambientale. Tutta l’area sarà fornita di collegamento internet wifi. Nel programma collaterale anche corsi di yoga per bambini e adulti in collaborazione con l’Associazione culturale It’s Yoga Firenze. La proposta artistica prevede la promozione di giovani artisti attraverso la video arte ed installazioni luminose, rassegne di danza e set sonori di qualità. Gli operatori si assumono l’onere della cura del giardino e del manto erboso.

Piazza Tasso – Il Fuori Aurora – Associazione Aurora

A cura dell’Associazione Aurora un punto di spettacolo e socialità che animi Piazza Tasso, una piazza poco animata di sera e che si trasforma in un parcheggio selvaggio.
La proposta prevede una programmazione rivolta ai bambini e agli adolescenti con cocktail analcolici e piccoli momenti di spettacolo. Per migliorare l’impatto delle strutture e contribuire al decoro dell’area, il progetto prevede anche la presenza di bagni chimici che verranno però nascosti all’interno della struttura esterna.

Giardino Fortezza da Basso – Vasca dei Cigni – Associazione culturale Nothing

Iniziativa che ha per obiettivo animare un’area di pregio della città spesso dimenticata negli orari notturni e particolarmente viva durante il giorno. L’Associazione propone di installare un punto somministrazione e un palco per esibizione artistiche per il periodo estivo con esibizioni di danza, spettacoli teatrali, mostre e musica dal vivo. Le attività si svolgeranno sia durante il giorno che in orario serale. Il progetto prevede la conclusione degli spettacoli entro le 22.30 evitando così di arrecare disturbo ai residenti vicini. Sono coinvolti nel progetto associazioni come gli anelli mancanti, il Circolo arci il Progresso, l’Associazione Universitaria per la cooperazione allo sviluppo, la Compagnia di danza Beseco, l’Associazione Retrobottega e l’associazione artistica Atelier. Per ridurre l’impatto dello spazio estivo verrà definita una convenzione con il parcheggio di Piazzale Caduti nei Lager per consentire la sosta a prezzi ridotti.

Mercati in Musica 2010

Obiettivo del progetto organizzato già nel 2009 con l’Assessorato allo Sviluppo Economico è rianimare –anche negli orari di chiusura commerciale, i mercati storici fiorentini, luoghi di vita per eccellenza, luoghi di grande interesse storico e architettonico, anche per contribuire ad arrestare il possibile degrado.
Il progetto Mercati in Musica è risultato vincitore del Bando dell’Assessorato alla Cultura e presenta una programmazione di musica in collaborazione con il Maggio Formazione sotto la Loggia del Porcellino e ai Mercati di Sant’Ambrogio, San Lorenzo e Piazza dei Ciompi per tutto il lavoro.

Luci alla notte – Associazione culturale 11

Iniziativa dell’Associazione culturale 11 che organizza spazi musicali ed artistici in aree limitrofe della città. Il format proposto prevede l’esclusione di nuovi punti di somministrazione – modalità ritenuta particolarmente innovativa – facendo leva sul contributo e la condivisione con gli esercizi pubblici già presenti nelle aree interessate dal progetto. Non essendoci un diretto collegamento alla somministrazione il progetto propone una programmazione musicale senza deroghe agli orari.
Il programma prevede:
Piazza del Mercato di San Lorenzo per dare all’area di San Lorenzo una nuova vitalità e promuovere la presenza di fiorentini in uno spazio pubblico che sta cambiando il suo volto. Questa iniziativa va incontro alla nascita del nuovo centro commerciale naturale di San Lorenzo nato con l’obiettivo di sostenere l’impegno dell’Amministrazione Comunale e ridisegnare l’area restituendola alla vita dei fiorentini.
Via Damiano Chiesa – sul retro della Piscina Costoli per animare aree limitrofe che solitamente d’estate si desertificano e per decongestionare il centro storico. Rientra nell’obiettivo dell’Amministrazione di creare più punti di attrazione estiva al fine di ampliare l’offerta per i giovani e meno giovani e per favorire momenti di socializzazione anche in aree periferiche. Anche qui sarà prevista la trasmissione delle partite serali dei Mondiali di Calcio
Polo Universitario di Novoli – progetto di animazione di un’area particolarmente viva di giorno ma che con la chiusura delle attività universitarie perde ogni attrattività. L’iniziativa intende rispondere alle esigenze di un presidio sul territorio animando la vita del quartiere. Prevista la proiezione delle partite serali dei Mondiali di Calcio.
Piazza Beccaria – come già sperimentato per il Natale 2009. Uno spazio che possa ridare vita e centralità ad una bella piazza di Firenze che vive tagliata dal traffico giornaliero. Il programma prevede musica dal vivo.
Piazza Dalmazia- un punto spettacolo che valorizzi una bella piazza della città circondata spesso da ltraffico mattutino. La proposta prevede spettacoli e la proiezione delle partite serali dei mondiali di calcio

Palazzo Tempi, Wine Ponte Vecchio

E’ un progetto che ha per obiettivo far rivivere Piazza Santa Maria Soprarno, attualmente coperta dalle auto parcheggiate abusivamente sulla strada. E’ un angolo particolare di Firenze con vista diretta sul corridoio degli Uffizi ma poco conosciuta dai fiorentini e dai turisti. In quell’area non esistono panchine o altre forme di arredo urbano per poter apprezzare la visuale unica e per mirare la simmetria del corridoio degli Uffizi.
Il progetto prevede uno spazio di somministrazione dedicato alla degustazione di vini dalle 11 alle 24. Verranno così presentate aziende vinicole e produttori alimentari del territorio. L’esperienza ha già riscontrato un ampio successo durante il Florenze Wine Event. Non saranno previste deroghe orarie e gli organizzatori si assumono l’onere di mantenere l’area in ordine e in perfetta pulizia oltre a forme di arredo consone alla particolarità dell’area.

Parco dell’Argingrosso – Associazione culturale Amici dell’Isolotto

E’ un progetto selezionato per la positiva attenzione al rilancio di aree urbane in situazione di degrado e abbandono e per la capacità di coinvolgimento della popolazione residente in un’area che ha visto spesso la presenza di forme di bullismo e vandalismo. Il progetto prevede l’installazione di un punto bar e spettacolo a servizio di attività diurne e serali. Prevista anche la proiezioni dei Mondiali di Calcio. E’ un’iniziativa selezionata per rivitalizzare le aree periferiche della città promuovendo nuovi spazi di socialità e di intrattenimento. Sono previsti spazi dedicati alle associazioni, cineforum, rassegne musicali giovanili e rassegne musicali a tema. In maniera permanente sono previsti spazi dedicati alla sostenibilità economica, bookcrossing, sdraio e ombrelloni per relax giornaliero, noleggio di biciclette, le storie cantate da Nonna Sabina.
Il progetto vede anche la presenza di operatori sociali con l’obiettivo di trasformare lo spazio estivo in un’occasione formativa per persone colpite da forme di disagio sociale in un contesto protetto e tutorato. Collaborazione con la Polisportiva Scarcerarci che coinvolgerà ex detenuti e il Centro Servizi dell’Arci provinciale per il reinserimento di persone in condizioni di svantaggio.

Il Centro Io lo Vivo

Il Centro Io lo Vivo è una programmazione di animazione del centro storico che ha come fine ridurre gli spazi di degrado e abbandono e promuovere la presenza dei fiorentini nel centro anche dopo la chiusura dei negozi e degli uffici. Il progetto prevede la possibilità, dal Giovedì al Sabato a partire dalle ore 19.30 sino alle ore 24.00, di posizionare tavolini e sedie al di fuori di alcuni esercizi pubblici del centro secondo. Le uniche eccezioni sono previste per Piazza Santo Spirito, dove la programmazione è consentita tutta la settimana dalle 17.00 alle 24.00 e in Via Martelli in via sperimentale tutta la Settimana dalla mattina alle 11 alle 24.00 come occasione per vivere quel tratto di strada finalmente come uno spazio pubblico sottratto al traffico e restituito alla città.
Via Martelli viene vissuta ancora dai pedoni come una strada ed è facile vedere i flussi di pedoni muoversi ancora lungo i marciapiedi. L’esperimento di Via Martelli serve anche vivere diversamente questo nuovo spazio di bellezza. E’ allo studio la possibilità di installare sedute dedicate alla lettura in collaborazione con la Libreria Martelli. Spesso il centro di Firenze assiste – fuori i normali orari di lavoro – ad un vero e proprio spopolamento lasciando la città vuota e senza un’anima. Il centro io lo vivo è l’occasione per rispondere a questa sfida e promuovere una cultura della socialità per riappropriarsi della propria città. Passeggiare per le strade del centro e potersi fermare a mangiare qualcosa nello scenario incantevole della nostra città è un lusso che solo i fiorentini posso permettersi e questa è l’ambizione del progetto. Sarà cura degli operatori coinvolti farsi carico delle esigenze di sicurezza e decoro che il centro storico richiede, riducendo al minimo le occupazioni di suolo pubblico e prevedendo anche forme aggiuntive e migliorative di arredo urbano e addobbi floreali.

Arena – Piazza Bartali

Ritorna una proposta per l’estate in Piazza Bartali, una piazza nel cuore di Gavinana che con la chiusura del Centro commerciale si spopola lasciando un buco nero nel quartiere. La proposta del progetto prevede invece animazione, spettacolo, cibo e proiezioni dei Mondiali di Calcio per dare un punto di socialità nel Quartiere 3. Le piazze – anche quelle periferiche – devono essere punti di riferimento per la popolazione e l’occasione per uscire di casa e vivere fino in fondo la città

Giardino del Buon Vino – Piazza Demidoff

Torna un offerta di qualità in Piazza Demidoff, uno spazio incantevole dove poter fermarsi e gustare uno dei migliori prodotti del nostro territorio. Sarà l’occasione per informare la clientela sulla produzione vitivinicola del territorio attraverso una mostra fotografica sul tema. Previsti anche reading, piccole performance teatrali, piccoli concerti. Le installazioni sono a basso impatto ambientale e si armonizzano con l’ambiente circostante.

Estate in Piazza SS.Annunziata – Associazione Senza Confini

Il progetto in Piazza SS.Annunziata risponde all’esigenza di valorizzare uno spazio particolare della città che nelle ore notturne diventa punto di riferimento per spaccio e senza fissa dimora. Occupare con delle attività soft l’area e consentire la presenza di fiorentini in piazza diventa una misura utile a migliorare la vivibilità di quella zona della città e la sicurezza dei residenti e dei passanti.
Sono previste due tecnostrutture di 4×4 m per un punto ristoro ed 1 palco per gli spettacoli.
Musica Live. 3 giorni la settimana. La programmazione artistica spazia fra la musica popolare e d’autore fino ad arrivare a jazz, swing fino, ritmi degli anni 70/80. Una rassegna dedicata al jazz, alla musica etnica, a incontri e scambi fra culture diverse, alla tradizione popolare nella musica e nella gastronomia, vista la vicinanza dei ristoranti alla piazza. La rassegna sarà gestita dal Porto di Mare Live, storico locale tra via Pisana e Piazza Pier Vettori.
Cinema in piazza. Alla programmazione musicale si associano anche sei rassegne cinematografiche di 6 proiezioni per un totale di 36 Film per due giorni la settimana. Tema delle 6 Rassegne saranno: Cinema d’autore, Cinema italiano degli anni ’60, Cinema biografico su personaggi dell’arte (da Michelangelo a Dalì), Cinema emergente dell’est Europa, Cinema Sud Americano e Cinema Indiano. Obiettivo del progetto è riscoprire il cinema estivo all’aperto e promuovere la vita all’aperto dei cittadini offrendo nuove occasioni di socializzazione e scambio culturale.
Danza in Piazza. Il festival ha come oggetto la divulgazione della danza, dando spazio all’interculturalità, con rappresentazioni di compagnie e scuole locali. Vi saranno saggi con scuole di ballo, e serate di tango argentino, flamenco, swing.

Pescaia Santa Rosa – Associazione Eskimo

L’Associazione Eskimo, come nel 2009, ripropone una programmazione musicale sulla pescaia santa Rosa, uno spazio che grazie a questa iniziativa nei mesi estivi viene sottratto al degrado e diventa un’area disponibile al quartiere di giorno e al pubblico più vasto di giorni. Gli organizzatori si impegnano infatti a mettere a disposizione del pubblico ombrelloni, docce e sdraio per godere di questo spazio durante il giorno e ad offrire una proposta culturale alternativa la sera con musica dal vivo e musica d’autore.
Sono previsti due punti ristoro e strutture leggere in assoluto equilibrio con l’ambiente circostante.

Nottarno – Diladdarno

La manifestazione “Nottarno” non è mai stata considerata una “notte bianca” classica, ma una festa popolare che coinvolge tutte le realtà del territorio dell’Oltrarno, attività economiche, turistiche, centri commerciali naturali, associazioni culturali e realtà sociali.
La quarta edizione conferma le scelte degli anni passati e per questo riproponiamo , nell’area delimitata dal Fiume Arno e da Piazza Poggi – Piazzale di Porta Romana – Piazza Tasso – Porta San Frediano una serie di eventi musicali, nelle principali piazze del Quartiere, mostre di pittura, botteghe di artigiani aperte, piccoli mercati, tavolini ed esposizioni esterne alle attività commerciali, musei e chiese aperte al pubblico. Questa manifestazione, dalla forte partecipazione, è richiesta per valorizzare il territorio, e per questo chiediamo, all’amministrazione comunale, di adoperarsi per una sua sempre migliore riuscita della manifestazione. Le attività economiche e le Associazioni Culturali, facendo propria la manifestazione, si propongono a loro volta con delle proprie iniziative, rendendo il programma più ricco.

Ultime notizie