Da mercoledì 6 febbraio l’Informagiovani di Firenze cambia sede e arriva negli spazi dell’ex carcere delle Murate, con nuovi corsi di formazione e nuovi servizi, oltre a spazi più ampi.

Tra le novità il corso formativo e di networking  “Start and Up”’, che auterà singoli o gruppi di ragazzi a realizzare prodotti o servizi innovativi con un impatto positivo sul contesto sociale, culturale e ambientale, ma anche il percorso “Design Hackaton” grazie al quale i giovani co-progetteranno i nuovi spazi esterni delle Murate e realizzeranno un sistema di segnaletica “artistico”.

Sarà creato inoltre lo sportello ‘Giovani artisti’ per realizzare una mappa degli spazi espositivi pubblici e privati presenti sul territorio fiorentino, un archivio che sarà poi messo a disposizione dei giovani artisti fiorentini.

Il nuovo Informagiovani alle Murate

“Vogliamo dare nuovo impulso a questo servizio – dice l’assessore alle Politiche giovanili del Comune di Firenze Andrea Vannucci – non solo grazie a una sede più ampia e funzionale, ma rinnovandone l’impronta e avvicinandolo al contesto culturale e artistico di casa alle Murate. Un modo per condividere proposte e progetti in forma allargata e avere supporto dagli altri soggetti presenti nel complesso”.

Gliobiettvi sono anche quelli di ampliare la collaborazione con lo sportello Europe Direct e potenziare il servizio di front office. “La nuova sede dell’Informagiovani – aggiunge il consigliere con delega alle Politiche giovanili Cosimo Guccione – è un'occasione per migliorare i servizi del Comune rivolti ai giovani e per avvicinarsi a un luogo già molto frequentato dalle ragazze e dai ragazzi di tutta la città”.

La vecchia sede

L'Informagiovani ha chiuso lo scorso 22 gennaio per il trasloco dalla vecchia sede nel vicolo di Santa Maria Maggiore (presso ZAP – Zona Aromatica Protetta) ai nuovi spazi nel complesso delle Murate.