mercoledì, 26 Febbraio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Neopatentata a 88 anni: è...

Neopatentata a 88 anni: è la più anziana in Italia

Ha deciso di prendere la patente per potersi muovere "in piena autonomia", ha fatto l'esame e l'ha superato brillantemente, ottenendo così, per la prima volta in vita sua, la licenza di guida. Il tutto a 88 anni. Ecco dove è successo.

-

Neopatentata a 88 anni. No, non è un errore di battitura (con un 88 al posto del 18, quando la maggior parte delle persone prende, o inizia a pensare di farlo, la patente), ma quello che è successo realmente in provincia di Pisa.

LA STORIA. Siamo a Calambrone, dove ieri è stato scritto, se non un pezzo di storia, almeno un capitolo del Guinness dei primati. Perchè un’arzilla signora di 88 anni si è messa in coda con tanti ragazzi che potevano tranquillamente essere i suoi pronipoti, ha sostenuto l’esame per prendere la patente e l’ha brillantemente superato.

NEOPATENTATA DA GUINNESS. Ancora, in vita sua, non aveva ottenuto la licenza di guida: così è diventata la neopatentata più anziana d’Italia. La protagonista di questa incredibile storia si chiama Miranda Brigiotti,  abita a Calambrone con il marito e gode di ottima salute. Nei mesi scorsi, dopo aver preso la decisione di ottenere la patente, si è messa sui libri a studiare fino all’esame di ieri. Superato senza problemi.

ECCO PERCHE’… A molti, a questo punto, nasce spontanea una domanda: perchè ha deciso di farlo? Semplicissimo. Esattamente come i suoi “colleghi” di corso appena maggiorenni, la signora aveva un desiderio: spostarsi in auto in piena autonomia. E da ieri può farlo.

Ultime notizie

Coronavirus, a Firenze segnata la “truffa del tampone”

Vittime soprattutto gli anziani: i malintenzionati si presentano alla porta di casa spacciandosi come personale medico

La classifica dei carri vincitori del carnevale di Viareggio 2020

Sui primi grandini del podio due creazioni dedicate a temi green. Ecco l’elenco completo dei vincitori

Musei a Firenze, annullata la domenica gratis del 1° marzo

Lo ha comunicato con una nota ufficiale il Ministero per i Beni e le Attività culturali. Confermata invece la Domenica Metropolitana nei musei civici di Firenze (per i residenti)

Coronavirus in Toscana, cosa sappiamo al momento

I due soggetti positivi, il tampone solo per i casi sospetti, le misure per gli ospedali: cosa è stato deciso dalla Regione Toscana dopo l'ultima riunione con i sindaci del territorio