venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaNo auricolare, sì multa. Anche...

No auricolare, sì multa. Anche se a farla è il vigile al volante

La multa elevata dal vigile che guida è valida, anche se non è immediatamente contestabile. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, accogliendo il ricorso del Comune di Pontassieve contro una sentenza del Tribunale di Firenze che aveva ritenuto non valida la contravvenzione elevata a un automobilista che parlava al cellulare senza auricolare.

-

La multa elevata dal vigile che guida è valida, anche se non è immediatamente contestabile. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, accogliendo il ricorso del Comune di Pontassieve contro una sentenza del Tribunale di Firenze che aveva ritenuto non valida la contravvenzione elevata a un automobilista che parlava al cellulare senza auricolare.

LA SENTENZA. La sentenza, infatti, aveva stabilito che proprio perché i vigili “procedevano in senso contrario a bordo di una vettura”, potevano essere stati tratti in inganno da “un punto di osservazione passibile di errore”. La Corte di Cassazione ha ritenuto fondato il motivo di ricorso del Comune. Gli automobilisti indisciplinati sono avvertiti: no auricolare? Sì multa, anche se il vigile stesso è alla guida.

Ultime notizie