Guanti, ramazza e tanto amore per Firenze. Sono state circa 300 le persone – tra fiorentini e non – che ieri hanno preso parte, insieme agli amministratori della città, all’iniziativa “Firenze siamo noi”, per aiutare a pulire i giardini di lungarno Colombo e piazza Francia dopo il tremendo nubifragio dello scorso sabato.

In tanti, dunque, hanno risposto all'appello e sono intervenuti per dare la propria mano per pulire due delle zone più colpite dalla tempesta, permettendo così alla città di tornare alla normalità.

“mi sono emozionato”

Il sindaco Nardella pulisce la città

“Mi sono emozionato nel vedere in questi ultimi giorni tanti cittadini rimboccarsi le maniche e mettere da parte il dispiacere e la rabbia e guardare solo alla voglia di rimettere a posto Firenze – ha commentato il sindaco Dario Nardella – un grande senso civico che si è mostrato anche stasera (ieri, ndr) con ‘Firenze siamo noi’, circa trecento persone fra fiorentini e non ci hanno aiutato a pulire i giardini di lungarno Colombo e piazza Francia permettendoci di riaprire anche l'ultimo tratto di lungarno Colombo e ripristinare così completamente la viabilità dopo il tremendo nubifragio di sabato scorso”.

Grazie, grazie davvero, a tutti quelli che ci hanno dato una mano e che continuano a farlo per far tornare Firenze più bella di prima”, ha concluso il primo cittadino.

la viabilità

Dopo la pulizia “collettiva”, lungarno Colombo è stato riaperto al traffico: la viabilità è stata così completamente ripristinata dopo il nubifragio del 1° agosto.