Verranno messi in opeta 83 nuovi punti luce, secondo quanto previsto dalle recenti normative. Saranno interrati i cavi elettrici ed eliminati i fili aerei; i pali saranno zincati, ma verniciati del colore di quelli in ghisa, così da risultare più in armonia, nel rispetto dell’estetica dell’ambiente.

Il progetto rientra nel piano di rinnovamento degli impianti ormai vecchi delle zone collinari e nel piano di adeguamento alle nuove normative in materia di risparmio energetico e inquinamento luminoso. Per quanto riguarda la parte elettrica dei lavori, verrà realizzata dalla Silfi, mentre la parte edile del progetto sarà bandita una gara di appalto.