mercoledì, 22 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaNuovi Uffizi: il neo ministro...

Nuovi Uffizi: il neo ministro Galan ”scongela” 12 milioni

Dopo il Fus anche gli Uffizi: il neo ministro della Cultura Giancarlo Galan ha ''scongelato'' i 12 milioni di euro che giacevano inutilizzati nelle casse del ministero dallo ''stop'' di Tremonti. E i cantieri si ''risvegliano''.

-

Dopo aver finanziato il Fondo unico per lo spettacolo (Fus), facendo tirare un mezzo sospiro di sollievo ai lavoratori del teatro del Maggio musicale, Giancarlo Galan, neo ministro della Cultura, ha sbloccato i 12 milioni di euro, a suo tempo “congelati” dal ministro dell’Economia Giulio Tremonti, che andranno ad aggiungersi agli introiti della carta unica per i musei, istituita per finanziare i cantieri dei Nuovi Uffizi.

FINANZIAMENTI “SCONGELATI”. I finanziamenti in questione erano stati bloccati, come già detto, dal ministro Tremonti quando al dicastero della Cultura si era insediato Sandro Bondi, ma con l’arrivo di Galan, evidentemente, qualcosa si è smosso.

MENO UNO. Questa volta, incrociando le dita, ce la dovremmo proprio fare a vedere il primo lotto completato tra meno di un anno (tra la fine del 2012 e i primi mesi del 2013). Ancora nessuna certezza, però, riguardo ai 26 milioni di euro che dovranno finanziare la realizzazione della sezione statuaria al piano terra del “braccio di ponente” del museo e del nuovo punto di ristoro nell’area delle ex Poste Reali, insieme all’adeguamento alle normative di sicurezza del corridoio vasariano e della Magliabechiana. Così come ci sarà da aspettare per quanto riguarda l’accordo ancora tutto da studiare sulla tanto discussa pensilina del giapponese Isozachi.

Ultime notizie