venerdì, 22 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Palazzo Vecchio, approvato il 'Patto...

Palazzo Vecchio, approvato il ‘Patto della movida’

E' arrivato ieri pomeriggio il sì all'intesa tra amministrazione e gestori dei locali per contenere gli eccessi della vita noturna del centro della città.

-

Soddisfazione del vicesindaco Dario Nardella per l’approvazione in consiglio comunale del Patto per la notte, ovvero l’intesa tra amministrazione comunale e gestori dei locali per contenere gli eccessi della movida notturna.

 

AI GESTORI SEMPLICI NORME, AI CITTADINI PAZIENZA. “Il dibattito e la partecipazione dei consiglieri è stata non formale e realmente interessata – sottolinea il vicesindaco – e credo che sia emersa la vera finalità del Patto: che è prima di tutto una finalità politica e riafferma il protagonismo delle istituzioni su un tema che cominciava a sfuggire”. Il vicesindaco spiega che “aldilà dell’aspetto giuridico, l’obiettivo è quello di introdurre un sistema di valori e di comunicazione tra i diversi attori in campo, non basato sulla diffidenza ma sulla reciproca fiducia e rispetto. Ai gestori chiediamo di siglare il Patto e di mettere in pratica semplici norme di comportamento; ai residenti chiediamo un po’ di pazienza, riconoscendo il loro diritto al riposo e alla salute; e come amministrazione, ci impegniamo al controllo e al fornire i servizi che ci competono. A questo proposito, posso già annunciare che da giovedì prossimo i bagni pubblici nelle zone “calde” resteranno aperti fino alle 3 di notte”.

IDEE PER RISOLVERE IL PROBLEMA. Dopo aver rilevato la reazione “povera e deludente del Pdl”, il vicesindaco ha ribadito che il Patto è “uno strumento che focalizza un problema e propone un’idea forte”, nella convinzione che la soluzione non è “nè nell’anarchia né nella militarizzazione: “ma è un’idea di civiltà” ha detto Nardella. Quanto all’aspetto squisitamente giuridico, Nardella ha spiegato che il Patto “riprende aspetti già contenuti in altri regolamenti”, ma che “la stragrande maggioranza dei contenuti è nuova”: e dunque è un atto perfettamente valido, “in parte compilativo e in parte innovativo”. Il vicesindaco ha anche detto che il consiglio comunale sarà puntualmente informato su tutte le fasi successive del provvedimento.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: oltre 13.000 casi e 472 morti

I dati del 20 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Multa Covid: come fare ricorso (ma si rischia il raddoppio della sanzione)

Fare ricorso al Prefetto non sempre conviene, anche quando viene notificata una multa per non aver rispettato le regole anti-Covid del Dpcm

Fiorentina, contro il Crotone è un’altra sfida salvezza

I viola provano a ripartire dopo la brutta sconfitta a Napoli. Preso l’attaccante Kokorin: le probabili formazioni di Fiorentina - Crotone

Covid 22 gennaio, Toscana: i dati di oggi, nuovi contagi sotto quota 500

Scendono leggermente i contagi e il tasso di positività: i dati del bollettino della Regione sul Covid in Toscana, aggiornati a oggi, 22 gennaio. Segno meno per i ricoverati. 16 i morti