Piazza Isolotto Firenze lavori fasi progetto

Da lunedì 4 novembre per 7 mesi e mezzo: iniziano i lavori in piazza dell’Isolotto, alla periferia di Firenze, e i cantieri andranno avanti in fasi diverse, 4 “blocchi” che interesseranno 3 parti del piazzone da 10mila metri quadrati, anche con il trasloco (temporaneo) del mercato e dei chioschi per consentire i cantieri. Il tutto per un investimento di 3 milioni e mezzo di euro. Ecco cosa c’è da sapere.

I tempi dei lavori in piazza dell’Isolotto

Se tutto andrà liscio e non ci saranno ritardi, la prossima estate i cittadini potranno passeggiare nella nuova piazza riqualificata dell’Isolotto: il Comune di Firenze indica come possibile periodo di fine lavori quello tra giugno e luglio 2020, al massimo settembre 2020.

Le fasi dei cantieri e il trasloco del mercato dell’Isolotto

3 i “blocchi” (più uno) in cui è divisa la riqualificazione. La prima fase dei lavori in piazza dell’Isolotto parte il 4 novembre dalla porzione di piazza verso la passerella, con gli operai all’opera nel posteggio nei pressi di lungarno dei Pioppi. Durante il periodo di Natale ci sarà un periodo di stop e subito dopo le festività i cantieri entreranno nel vivo: la seconda fase prevede lo spostamento del mercato nel parcheggio lato lungarno dei Pioppi (che nel frattempo sarà in larga parte concluso), mentre il cantiere si trasferirà di fronte alla chiesa.

Il terzo step prevede invece il rifacimento della parte centrale di piazza dell’Isolotto con l’arrivo della nuova tettoia per il mercato, più grande e che potrà ospitare anche eventi. Una volta finito il cuore dell’agorà dell’Isolotto gli ambulanti prenderanno posto sotto la pensilina e nella nuova piazza pedonale (con banchi a isole di quattro). A questo punto resteranno solo da ultimare le operazione di rifinitura al parcheggio lato lungarno dei Pioppi.

I lavori in via delle Magnolie

Anche via delle Magnolie sarà interessata dai cantieri, non sarà chiusa al traffico ma ci saranno restringimenti di carreggiata. “La società vincitrice della gara di appalto si è impegnata ad accorciare i tempi, accorpando il rifacimento di via delle Magnolie alle altre fasi: la strada verrà rifatta progressivamente con lo spostamento dei cantieri”, spiega Renzo Pampaloni ex consigliere di Quartiere, oggi a capo della Commissione urbanistica di Palazzo Vecchio.

I lavori e il progetto per piazza dell’Isolotto: i rendering

Via il parcheggio davanti ai portici, al suo posto un’area pedonale (con il recupero dei posti auto tutto intorno), addio alla vecchia tettoia, rimpiazzata da una più grande per mercato ed eventi. E poi un’area giochi per bimbi e un fontanello di acqua potabile nel giardino di fronte alla chiesa: dal sagrato si svilupperà una passeggiata pedonale fino al lungarno dei Pioppi, senza barriere architettoniche, mentre vicino alla postazione di raccolta rifiuti saranno installati i servizi igienici. Ecco come si presenterà piazza dell’Isolotto dopo la fine dei lavori e del progetto di riqualificazione.

Il nuovo pilomat

Sul fronte della viabilità arriverà un pilomat all’incrocio tra via delle Magnolie e via dei Ligustri: la nuova colonnina si alzerà e si abbasserà per impedire o consentire l’ingresso alla nuova zona pedonale, ad esempio per lo scarico merci.

Per quanto riguarda il senso di marcia in via delle Magnolie “v’è la disponibilità a venire incontro alle richieste dei commercianti per mantenere il doppio senso”, assicura il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni, che intanto sta pensando a coinvolgere i bambini delle scuole per immaginare cosa si potrà fare nella nuova piazza e come prendersene cura.

“Dopo un percorso di partecipazione iniziato nel 2013, il confronto con le associazioni di categoria e il reperimento delle risorse, finalmente ci siamo – aggiunge Dormentoni – ora è importante informare le persone e monitorare giorno per giorno l’avanzamento dei lavori, restando in contatto con la cittadinanza e i commercianti. Questo è uno dei più grandi investimenti fatti dal Comune negli ultimi dieci anni per una piazza”. Aggiornamenti sul sito del Quartiere 4 di Firenze.