sabato, 28 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Prove tecniche di tramvia

Prove tecniche di tramvia

Il vicesindaco di Firenze Matulli ha annunciato che domenica 15 marzo sarà effettuata la prova di sagoma statica da parte dell'Ati per verificare che tutti i pali e tutte le installazioni a una certa distanza dai binari rispettino le misure di sicurezza.

-

“L’obiettivo è quello di verificare che tutti i pali e tutte le installazioni che sono a una certa distanza dai binari rispettino le misure di sicurezza secondo una procedura stabilita dalle normative di costruzione delle reti tranviarie”, ha spiegato Matulli. Il vicesindaco ha aggiunto che “la verifica si svolgerà durante l’intera giornata: la mattina sulla linea da Scandicci a Firenze, il pomeriggio sulla linea da Firenze a Scandicci. Questa prova testimonia che l’armamento è completato e che le prossime settimane saranno dedicate all’attivazione degli impianti tecnologici ( segnalamento, automazione dei semafori, alimentazione elettrica etc. ) “.

All’arrivo a Firenze, verso mezzogiorno, il tram si fermerà di fronte all’Hotel Londra dove, grazie alla disponibilità della proprietà, si svolgerà una conferenza stampa cui i consiglieri comunali potranno partecipare. Saranno presenti gli amministratori dei comuni di Firenze e Scandicci e i tecnici dell’Ati.

Ultime notizie

“Tanti piccoli fuochi” di Celeste Ng, la recensine

Una scrittura magnificamente scorrevole, paragonabile alla nostra Elena Ferrante, che racconta la mentalità benpensate americana.

Quanti contagiati oggi in Italia: meno casi, scendono le terapie intensive

I dati del 28 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

La Fiorentina sfida la capolista Milan: le probabili formazioni

Prandelli cerca la prima vittoria in campionato. Tornano Ribéry e Callejón: le probabili formazioni di Milan - Fiorentina

Decreto ristori quater: quando esce il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

In arrivo il quarto provvedimento con i ristori per le attività danneggiate dal Covid: il testo del decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale nel giro di pochi giorni