sabato, 30 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Un metro di distanza e...

Un metro di distanza e mascherine: le regole sui bus della Toscana per la fase 2

Distanza di un metro e mascherine: le nuove regole da rispettare sui bus e i mezzi pubblici stabilite dall'ordinanza 47 della Regione Toscana

-

Un metro di distanza a bordo, mascherine obbligatorie e si può salire solo per comprovate esigenze: queste le regole per l’uso dei bus e di tutti i mezzi del trasporto pubblico su gomma stabiliti dall’ordinanza 47 della Regione Toscana in vista della fase 2 dell’emergenza coronavirus, dal 4 maggio.

Bus, le regole anti coronavirus della Regione Toscana

Da quella data, infatti, riprenderà a circolare un maggior numero di bus in vista del ritorno al lavoro di buona parte dei cittadini. Proprio il lavoro sarà uno dei motivi validi per salire su un mezzo. Lo si potrà fare, infatti, solo per le ormai note situazioni di comprovata necessità, per lavoro, per motivi di salute o per andare a far visita a parenti e congiunti.

È vietato usare le linee di autobus per spostarsi in altre regioni. A meno di comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza o per motivi di salute.

A un metro di distanza anche sul bus

Sui bus e su tutti i mezzi del trasporto locale su gomma si dovrà rispettare la distanza di sicurezza di almeno un metro l’uno dall’altro. È obbligatorio indossare la mascherina. L’utilizzo dei guanti monouso è raccomandato, ma non obbligatorio, così come il lavaggio o la disinfezione delle mani prima e dopo l’uso dei mezzi pubblici. Per questo la Regione raccomanda ai gestori di installare dei dispenser di liquido disinfettante e di guanti monouso a bordo, a disposizione dei passeggeri.

Sono esentati da questi obblighi i bambini sotto i sei anni e le persone con forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina.

4 province a contagio zero: la mappa del coronavirus in Toscana

Ci sarà una porta per la salita e una per la discesa, nel caso il bus abbia due porte. Altrimenti, si dovrà aspettare la discesa di tutti i passeggeri alla propria fermata prima di poter salire. Sarà sospesa la vendita dei biglietti a bordo dei mezzi.

Pulizia dei bus obbligatoria ogni giorno

Le aziende del trasporto pubblico dovranno provvedere ogni giorno alla pulizia e alla disinfezione completa del mezzo. La postazione del conducente verrà sanificata a ogni cambio turno.

Gli impianti di climatizzazione dei mezzi dovranno essere tenuti accesi, eliminando la funzione di ricircolo dell’aria. Se le condizioni meteo lo permettano, verranno tenuti aperti anche i finestrini e le botole del tetto per aumentare ulteriormente il ricambio dell’aria all’interno dei mezzi.

Toscana, sì a passeggiate e bicicletta anche lontano da casa tra conviventi

Le aziende si impegneranno anche a intensificare i controlli a bordo e alle fermate per garantire il rispetto delle misure di sicurezza.

Ordinanza 47 della Regione Toscana, il testo

Il testo completo in pdf dell’ordinanza 47 del presidente della Regione Toscana è disponibile a questo indirizzo.

Ultime notizie

Riapre “Inside Magritte” a Firenze, mostra in Santo Stefano al Ponte

Nella “Cattedrale dell’immagine” un viaggio multimediale e multisensoriale tra le opere surrealiste di René Magritte

Jeff Koons e l’America di Warhol: le mostre del 2021 a Palazzo Strozzi

Il calendario delle mostre 2021 a Palazzo Strozzi: l'arte contemporanea americana da Andy Warhol ad oggi in primavera. In autunno Jeff Koons

Bonus centri estivi 2020, Inps: “Attenzione a come viene fatta la domanda”

Errori nella procedura online per richiedere il voucher baby sitter. Tutta colpa di un'omonimia. Come non sbagliare

Carpe diem! Le Frecce Tricolori “incontrano” i Bandierai di Firenze

Uno scatto al momento giusto: Angelo Profeti dei Bandierai degli Uffizi lancia la bandiera di Firenze al passaggio delle Frecce Tricolori