Ecco un modo veramente originale di utilizzare i tanti materiali da riciclo frutto della raccolta differenziata. Oggetti in vetro, plastica, alluminio, rame, per non parlare di carta, cartoni e derivati possono costituire la base per costruire persino gli strumenti musicali. Nasce così il laboratorio “Musica dal cassonetto”, organizzato dal Quartiere 2 insieme al Centro Toscano Musicoterapia, al Servizio Salute Mentale Adulti del Quartiere2 e al Cineclub Sancat, rivolto tutti coloro che sono interessati al tema antispreco e alla musica in generale.

 

Per realizzare questa strumentazione con rifiuti recuperati non è necessario possedere competenze musicali né tecniche, basta la volontà di partecipare a qualcosa di innovativo. Il corso, che si tiene presso l’associazione Sancat, via del Mezzetta 1, è gratuito e prende il via domani, mercoledì 2 aprile, con orario 16,30-18,30. In tutto sono previsti 5 incontri, fino al 7 maggio, con pausa il 30 aprile. Per iscrizioni e informazioni, Gruppo Liete Dissonanze, tel. 3317546430.