I posti letto sono così suddivisi: per gli uomini 80 posti all’Ostello del carmine, 24 al Fosso Macinate e 8 all’Albergo Popolare; per le donne sole invece sono 14 i posti alla Misericordia di Firenze, mentre per quelle che hanno anche figli sono previste 23 camere alle Foresteria del Fuligno di via Faenza.

L’iniziativa prevede anche la distribuzione di un pasto serale che verrà preprato dall’Azienda di servizi alla persona Montedomini e consegnato alle strutture dai volontari degli Angeli della Città.

Da lunedì 10 novembre saranno in funzione i fronte office per raccogliere le richieste di pernottamento, rispettivamente per gli uomini all’albergo popolare con ingresso da via del Leone 35 (martedì, giovedì e sabato, 10,30-12,30.Telefono 3341481816 ), per le donne al binario 1 della stazione di Santa Maria Novella, a cura dall’associazione Acisjf (martedì, giovedì dalle 9,30 alle 12,30. Telefono 055294635), e al centro di ascolto della Caritas di via Faentina 32.

“Per rispondere sempre più in modo efficiente alle domande di accoglienza nella nostra città – ha sottolineato l’assessore all’accoglienza e integrazione Lucia De Siervo – è molto importante la collaborazione e il ruolo attivo di queste strutture e delle associazioni”.

“Infatti – ha proseguito Siervo – è grazie alla loro presenza che i senza fissa dimora potranno usufruire non solo di un posto letto e un pasto caldo, ma anche della partecipazione e della vicinanza di persone sempre attente alle loro problematiche“.