domenica, 25 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Si cucì la bocca: è...

Si cucì la bocca: è uscito dal carcere

E' fuori dal carcere di Sollicciano dalle 16 di ieri, e sarà quindi rimpatriato nel suo Paese, dove finirà di scontare la pena, il marocchino che, per protesta contro il mancato accoglimento della sua richiesta, si era cucito la bocca con ago e filo.

-

E’ dunque uscito dal carcere di Sollicciano, alle 16 di ieri pomeriggio, il marocchino che, per protesta contro il mancato rimpatrio, si era cucito la bocca.

L’uomo sarà quindi rimpatriato, proprio come chiedeva. Lo ha reso noto il garante delle carceri di Firenze. Al detenuto restano due anni da espiare, ma la sua richiesta di rimpatrio non veniva accolta: così, aveva deciso di protestare cucendosi la bocca, e la magistratura aveva accolto la richiesta.

“Questo episodio – ha detto il garante – mette in luce una questione troppo trascurata“.

Ultime notizie

Nuovo Dpcm ottobre 2020: il testo ufficiale firmato da Conte (pdf)

Chiusura delle palestre, "coprifuoco" anticipato per bar e ristoranti, semi-lockdown senza blocco degli spostamenti tra regioni: cosa prevede il testo del nuovo Dpcm di ottobre firmato da Conte

Fiorentina a caccia della vittoria. Al Franchi arriva l’Udinese

L'anteprima di Fiorentina - Udinese in programma al Franchi domenica 25 ottobre alle 18: le probabili formazioni

L’Insolita Trattoria Tre Soldi di Firenze: quando il piatto trae in inganno

In via d'Annunzio nasce una trattoria 'insolita' di nome e di fatto: qui i piatti non hanno niente di canonico o ordinario e sono una continua sorpresa per gli occhi e per il palato.

Vaccino antinfluenzale 2020 in Toscana: quando, dove e come farlo

Per chi è a costo zero e quando è l'inizio: quello che c'è da sapere sul vaccino antinfluenzale in Toscana per la stagione 2020-2021, in piena emergenza Covid