martedì, 27 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Signa, macellavano abusivamente. Sequestrata un'azienda...

Signa, macellavano abusivamente. Sequestrata un’azienda e 151 animali

In base a un’indagine dei carabinieri, un’azienda di Signa è stata posta sotto sequestro. Lavoravano gli animali senza nessuna norma igienica e la carne era destinata al consumo umano.

-

Sotto sequestro un’azienda agricola e i suoi centocinquanta animali. È scattata la denuncia per macellazione abusiva. Pessime le condizioni igieniche e lo stato della carne destinata al consumo umano.

I SIGILLI. Un’azienda agricola di Signa è stata sottoposta a sequestro preventivo perché accusata di macellazione abusiva di animali. Oltre ai sigilli sono stati sequestrati anche centocinquantuno animali tra bovini, ovicaprini, suini e pollame oltre a sei cani.

L’INDAGINE. Gli accertamenti sulla vicenda sono stati avviati dai carabinieri di Signa e conclusi dal Nas di Firenze. Secondo quanto spiegato dai Nas in una nota la macellazione sarebbe avvenuta violando ogni tipo di norma igienica, senza quindi alcun rispetto della disciplina posta a salvaguardia del benessere animale. La carne, che era destinata al consumo umano, è risultata proveniente da animali privi di controllo veterinario ed affetti da patologie mai trattate.

LA DENUNCIA. Le persone che sono state denunciate sono quattro: due italiani e due nordafricani. I quattro erano collaboratori e dipendenti dell’azienda. Sono accusati di macellazione clandestina, uccisione e maltrattamento di animali. Per gli animali sequestrati sono state avviate le procedure di affidamento in custodia, unitamente alle Lav nazionale e locale.

VECCHI CONTROLLI. L’azienda era già stata recentemente controllata ed erano state trovate “situazioni di irregolarità per l’attivazione di una discarica abusiva, maltrattamenti ad uno dei cani di proprietà e numerose mancanze nell’aggiornamento dell’anagrafe zootecnica e relativamente alle comunicazioni dei decessi aziendali di animali domestici”, come riportano i Nas. I carabinieri aveva fatto diverse sanzioni ma le attività illecite erano continuate e così si è deciso di sequestrare l’azienda.

Ultime notizie

Cinema chiusi per Covid, film già visto: “No al Dpcm, sì a misure locali”

Le piccole sale rischiano grosso dopo l'ennesima chiusura per l'emergenza Covid. Abbiamo sentito il presidente di Spazio Alfieri, una tra i cinema d'essai più conosciuti a Firenze

Quante persone possono partecipare ai funerali: regole del dpcm Covid

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus del 24 ottobre in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti e per cosa scatta il divieto

Quante persone al ristorante? Il numero massimo previsto dal nuovo Dpcm

Il nuovo Dpcm 24 ottobre dice che possono sedere allo stesso tavolo del ristorante non più di 4 persone, con una sola eccezione: cosa cambia con le nuove regole

Nuovo Dpcm ottobre 2020: il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Chiusura delle palestre, "coprifuoco" anticipato per bar e ristoranti, semi-lockdown senza blocco degli spostamenti tra regioni: cosa prevede il testo del nuovo Dpcm di ottobre pubblicato in Gazzetta Ufficiale