martedì, 26 Gennaio 2021
Home Sezioni Cronaca & Politica Strage dei Georgofili. Firenze non...

Strage dei Georgofili. Firenze non dimentica

Si celebrano oggi e domani le commemorazioni per ricordare il terribile attenato mafioso di via de' Georgofili che, nella notte tra il 26 e il 27 maggio 1993, causò la morte di cinque persone.

-

Anche quest’anno il Comune di Firenze, assieme alla Regione Toscana e ai familiari delle vittime, ricorda l’attentato mafioso che nella notte tra il 26 e il 27 maggio del 1993 causò la morte di cinque persone.

LE VITTIME. In quella terribile occasione persero la vita, schiacciate dalle macerie, Nadia Nencioni, una bimba di 9 anni e sua sorella Caterina, di appena 50 giorni, assieme ai genitori Fabrizio e Angela. Morì invece carbonizzato nel rogo del suo appartamento Dario Capolicchio, un giovane studente di architettura.

COSA NOSTRA. A 18 anni di distanza risultano ormai chiarite le ragioni di quella tragedia terroristica. Gli uomini che azionarono le autobombe agirono per conto di Cosa Nostra, con lo scopo di costringere lo Stato a fare marcia indietro sul “carcere duro” per i boss mafiosi e sulla legge sui pentiti.

LE INIZIATIVE. Numerose le iniziative in programma per ricordare le vittime e riflettere sulle ragioni della strage. Oggi pomeriggio alle 16,00, al Cenacolo di Santa Apollonia di via Sn Gallo 25/r, si terrà un convegno sul tema “Giustizia: accertamento della verità sulla strage di via dei Georgofili”. Al dibattito prenderanno parte il sindaco Matteo Renzi, il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, il presidente della Commissione Antimafia Giuseppe Pisanu, il procuratore Antimafia Pietro Grasso e il procuratore capo di Firenze Giuseppe Quattrocchi.

georgofiligrandeUN CORO E UN CORTEO PER NON DIMENTICARE. Alle 21 in Piazza della Signoria, sarà invece rappresentata la “Traviata” di Giuseppe Verdi ad opera dell’Orchestra Desiderio di Settignano e diretta da Joanna Kanuf. Fra le 00,50 e l’1,04 (ora dell’esplosione) un corteo sfilerà in silenzio da Palazzo Vecchio a via de’ Georgofili con i gonfaloni della Regione, del Comune e della Provincia, e deporrà una corona d’alloro sul luogo della strage.

DOMANI. Prevista per domani alle 9,30, alla chiesa di San Carlo di via de’ Calzaiuoli, una messa in suffragio delle vittime.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: i dati delle ultime 24 ore per regione

I dati del 25 gennaio dal bollettino sul coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia e quanti morti?

Quante persone possono entrare in un negozio: come calcolare il numero massimo

Come calcolare il numero massimo di persone ammesse in un negozio: le regole anti-Covid del nuovo Dpcm, dal cartello a quanti clienti possono entrare per metro quadrato

Quando il cambio di colore delle regioni: ogni quanto vengono decisi i colori Covid

Permanenza più lunga in zona arancione e rossa: quando viene deciso il cambio di colore delle regioni italiane e quando cambiano effettivamente i colori, con l'entrata in vigore dell'ordinanza

Zona rosso scuro: cosa significa per chi vuole viaggiare in Europa e Italia

Nella "mappa" dell'Europa arriva una nuova zona, rosso scuro, con limitazioni per chi vuole viaggiare: cosa significa e cosa cambia nelle regioni italiane che finiranno in questa fascia di rischio