domenica, 28 Novembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaSweepy Jet: parte l'esperimento

Sweepy Jet: parte l’esperimento

Presentata la nuova spazzatrice 'Sweepy Jet' che permetterà di pulire le strade senza la necessità di spostare gli autoveicoli. Il servizio entrerà in funzione, in via sperimentale, a partire da questa mattina.

-

Si tratta di una macchina monovano, con un serbatoio da 1200 litri ed un braccio snodato ( mosso dall’autista, il quale sarà collegato via interfono ad un operatore a terra ) che fuori esce, si poggia sul marciapiede e, attraverso un tubo, scarica il getto d’acqua che ripulisce le strade. Un singolo esemplare costa 200 mila euro.

“Si tratta di un progetto nato un anno e mezzo fa sulla scorta dell’esempio milanese, che punta a migliorare la qualità del servizio di pulizia e che entrerà in funzione, in via definitiva, dopo averne verificato l’effettiva funzionalità, ossia la diminuzione dello spostamento delle macchine”, ha dichiarato Marco Sammoggia, Presidente di Quadrifoglio.

Livio Giannotti, amministratore delegato della stessa azienda, ha aggiunto che “il servizio non riguarderà la zona del centro storico, data la ristrettezza delle strade e nemmeno i viali, ai cui lati si trovano alberi e piste ciclabili che impediscono l’utilizzo della nuova spazzatrice”.

Gli svantaggi, però, non sono di poco conto e vanno dal rapporto costo-velocità della pulizia ( rispetto al servizio attuale, infatti, i costi sono invariati ma il tempo che si impiegherà a ripulire le strade sarà maggiore di due terzi ), all’aumento del rumore notturno fino all’ingombro che queste grosse macchine costituiscono.

E, proprio su quest’ultimo punto, sarà necessario studiare itinerari che permettano di percorrere strade larghe. “L’idea – puntualizza Giannotti – è quella di migliorare il servizio in situazioni urbanistiche che lo permettano. Inoltre, sarà necessaria una riqualificazione del personale di cui l’azienda stessa si farà carico”, ha concluso.

A settembre, a conclusione dell’esperimento, si conosceranno le zone all’interno delle quali la nuova spazzatrice potrà operare.

Ultime notizie