giovedì, 11 Agosto 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaCosa fare se non arriva...

Cosa fare se non arriva il green pass dopo la terza dose

Dopo la terza dose può capitare di non ricevere subito il green pass, ecco cosa fare se non arriva e come scaricarlo

-

Pubblicità

Ci si presenta puntuali all’appuntamento per la terza dose di vaccino anti Covid 19 ma cosa bisogna fare se non arriva il green pass? Se lo stanno domandando tutti quelli che all’indomani dell’iniezione della terza dose di vaccino, la cosiddetta “booster”, non hanno ricevuto l’indispensabile carta verde.

Sì, perché sembra strano, ma a qualcuno è capitato di non ricevere entro le canoniche 48 ore dalla somministrazione del vaccino anti-Covid via email o sms il codice grazie al quale scaricare la certificazione verde, alias green pass.

Pubblicità

In condizioni normali infatti, le nuove certificazioni per “terza dose” (anche dette dose “booster” o “richiamo”) vengono infatti emesse entro 2 giorni dalla vaccinazione e hanno validità per 9 mesi dalla data della somministrazione (6 mesi dopo il 1° febbraio 2022). Ma può capire che, talvolta, qualcosa non funzioni alla perfezione.

Chi ha non ricevuto il green pass

E allora come procedere? Prima di disperare, la prima cosa da fare è consultare il sito del Governo con tutte le istruzioni del Green Pass. Esplorando il portale, e in particolare la sezione delle FAQ, si scoprirà che probabilmente non si è gli unici a non aver ancora ricevuto la proprio carta verde dopo la terza dose di vaccino.

Dopo quanto tempo arriva il green pass con la terza dose

Pubblicità

Ed è proprio tra le risposte ai dubbi più comuni che si scopre la procedura da mettere in atto. Perché, è bene ricordarlo, per ogni dose di vaccino effettuata (o per il tampone e la guarigione da Covid) viene rilasciato un nuovo green pass.

Ho fatto la terza dose ma non arriva il green pass: come procedo?

Pubblicità

Chi non ha ricevuto il green pass dopo la terza dose di vaccino lo può scaricare in autonomia collegandosi al portale www.dgc.gov.it e compilare il form online (a cui si arriva da questo link diretto): bisogna inserire il proprio codice fiscale, le ultime 8 cifre del numero identificativo della tessera sanitaria, selezionare dalla tendina “Tipo evento” la voce “vaccinazione” e mettere la data in cui si è fatto il richiamo booster.

Una volta scritto il codice di sicurezza basterà cliccare sul bottone “Recupera Authcode” per vedere arrivare via mail o SMS il codice che servirà poi per scaricare il green pass dallo stesso sito www.dgc.gov.it o dall’App Immuni, in formato digitale o cartaceo.

Pubblicità

Ultime notizie