venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaTerza dose over 40 in...

Terza dose over 40 in Toscana: quando la prenotazione del vaccino

Quando e come fare la prenotazione della terza dose per gli over 40 in Toscana: la somministrazione del vaccino booster alle persone tra i 40 e i 59 anni parte in anticipo. La gran parte della popolazione potrà però farla solo nel 2022

-

Booster in anticipo. La nuova circolare del commissario all’emergenza Francesco Figliuolo ha spostato la data dell’inizio della terza dose per gli over 40 e 50: la Toscana apre la prenotazione del vaccino anti-Covid sul portale online anche a queste fasce di età. Secondo i calcoli dell’assessorato regionale alla Sanità però la gran parte della popolazione si potrà sottoporre alla nuova iniezione solo all’inizio del 2022.

Da quando gli over 40 possono fare la prenotazione della terza dose in Toscana

Secondo la comunicazione arrivata dalla struttura commissariale per l’emergenza Covid, da lunedì 22 novembre 2021 anche la Toscana potrà iniziare a somministrare la terza dose agli over 40, ma solo le persone tra i 40 e i 59 anni che hanno fatto la seconda dose almeno 6 mesi fa potranno prenotare già questo richiamo aggiuntivo. Il requisito per sottoporsi alla “puntura” numero 3 è, come nel caso degli over 60 e degli operatori sanitari, che siano passati 180 giorni dalla fine del ciclo primario, che dal 24 novembre scendono a 150 giorni, ossia 5 mesi, per decisione del Ministero della Salute.

Inizialmente la data di partenza della campagna per questa fascia di popolazione era stata fissata al 1° dicembre. Dalle ore 16.00 di oggi, venerdì 19 novembre 2021, sul portale prenotavaccino.sanita.toscana.it gli over 40 che hanno finito il primo ciclo vaccinale almeno da 6 mesi potranno fare la prenotazione della terza dose. “Condividiamo fortemente la linea del Governo nel voler accelerare la campagna di somministrazione dei richiami – spiega il presidente della Regione Eugenio Giani – per mantenere un’elevata protezione nelle persone già vaccinate con ciclo completo e ridurre, nello stesso tempo, la circolazione del virus nella popolazione”.

La maggior parte dei vaccini a gennaio

Sebbene la partenza della terza dose per gli over 40 sia stata anticipata, in Toscana una buona fetta della popolazione non si vaccinerà a dicembre, ma nel mese di gennaio. Le Usl si stanno organizzando per la programmazione delle iniezioni, ha riferito ieri l’assessore alla Sanità Simone Bezzini nell’audizione in Commissione Sanità del Consiglio regionale. “I grafici ci segnalano un tasso più alto nel mese di gennaio, quando si incrociano diverse scadenze dei percorsi vaccinali – ha detto – Ci sarà maggiore diversificazione, non ci baseremo solo sugli hub”.

La campagna per la terza dose in Toscana è aperta alle persone estremamente fragili, agli over 60, agli operatori sanitari, e a chi si è immunizzato con il monodose Johnson & Johnson indipendentemente dall’età e da lunedì 22 novembre anche agli over 40, purché siano passati 6 mesi dalla conclusione del ciclo primario (5 mesi dal 24 novembre).

E il vaccino anti-Covid per gli under 40 in Toscana?

La fase 3 del vaccino anti-Covid è incentrata soprattutto sulle fasce d’età e non più sulle categorie: gli insegnati, ad esempio, possono fare la dose booster in base all’anno di nascita e non hanno un canale prioritario come previsto a inizio anno. Per quanto riguarda gli under 40 è ancora troppo presto per la prenotazione della terza dose in Toscana. A livello nazionale si pensa ad aprire ai 30enni nel mese di gennaio 2022, ma al momento si tratta solo di una ipotesi di lavoro.

Ultime notizie