domenica, 11 Aprile 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaToscana al top, per la...

Toscana al top, per la sostenibilità

Cinque vele blu al Giglio, a Capalbio e a Castiglione della Pescaia. Il massimo riconoscimento ambiental-turistico è stato loro assegnato da Legambiente e dal Touring Club, e ufficializzato nell'edizione 2009 della ormai celebre “Guida blu".

-

TOSCANA AL SECONDO POSTO. La Toscana è al secondo posto tra le regioni italiane, dopo la Sardegna, per la qualità dell‘offerta turistica balneare e per il rispetto per l‘ambiente. Hanno ottenuto difatti cinque “vele blu” ben tre località toscane: il Giglio, Capalbio e Castiglione della Pescaia.

LE VELE BLU. La “vela blu” è l’unità di misura per valutare la compresenza non solo di mare pulito, spiagge curate, ma anche di arte, cultura, buona cucina, e servizi ecompatibili. Si valuta, nei fatti, l’attenzione alla sostenibilità a trecentosessanta gradi.

IL TURISMO SOSTENIBILE IN TOSCANA. “Ed è proprio questo – ha commentato l’assessore regionale al turismo, cultura e commercio, Paolo Cocchi – il tipo di turismo, sostenibile e competitivo, attento all’ambiente, ma anche alla valorizzazione delle caratteristiche di un territorio, che la Regione Toscana sta promuovendo a tutti i livelli”.

LE BANDIERE BLU IN TOSCANA. Sono cinque le bandiere blu assegnate a il Giglio, Capalbio e Castiglione della Pescaia. Cinque vele blu anche al lago dell’Accesa nel Comune di Massa Marittima, mentre quattro vele alle località di Castagneto Carducci, Marina di Grosseto, Orbetello, Follonica, Capraia e Marciana Marina.

L’ISOLA DEL GIGLIO. Al primo posto l’isola del Giglio, “per l’ottima sostenibilità e la tutela dell’ecosistema terrestre e costiero e per aver prestato particolare attenzione al verde pubblico, alla raccolta differenziata e alla mobilità sostenibile“, si legge tra le motivazioni. Più numerose le corse dei mezzi pubblici, che ora viaggiano anche di notte, e divieto di accesso ai veicoli di proprietari che non si fermano almeno 4 giorni, che è valido anche nel mese di luglio. 28 sentieri in più per trekking sull’isola. “E’ stato poi avviato un progetto sperimentale di telemedicina per diagnosi specialistiche a distanza ed è stata realizzata una campagna di smaltimento dell’eternit”.

CAPALBIO. Medaglia d’argento a Capalbio (Gr) premiata “per l’ottimo livello di sostenibilità e tutela dell’area costiera e del territorio aperto (ambiente, paesaggio, economia rurale e agricoltura). Molte le iniziative rivolte alla promozione e valorizzazione dei prodotti tipici locali. Forte l’impegno nella raccolta differenziata dei rifiuti e sul fronte della diffusione delle fonti energetiche rinnovabili e del risparmio energetico, con una particolare attenzione all’efficienza degli edifici pubblici”.

CASTIGLION DELLA PESCAIA. Medaglia di bronzo a Castiglion della Pescaia (Gr), che ha  “un litorale costiero che si mantiene in buone condizioni grazie a progetti di conservazione in particolare rivolti all’ecosistema dunale. E poi per la promozione della mobilità sostenibile e realizzazione di parcheggi scambiatori “lasci l’auto – prendi la bici” e per l’impegno sul fronte energie rinnovabili e raccolta differenziata nei confronti dei cittadini. Attenzione anche sul fronte della mobilità sostenibile con progetti di ampliamento dell’offerta di piste ciclabili sia nel capoluogo comunale che nella frazione di Punta Ala”.
 

Ultime notizie