lunedì, 21 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Toto assessori: Renzi pensa al...

Toto assessori: Renzi pensa al nuovo team, tentato dalla mini-giunta

Nella squadra di Renzi mancano due ''giocatori'', ma il rimpasto potrebbe non esserci. Il primo cittadino sarebbe tentato dall'idea di una mini-giunta.

-

Nella squadra di Renzi mancano due ”giocatori”, ma il rimpasto potrebbe non esserci. Il primo cittadino sarebbe tentato dall’idea di una mini-giunta, ridistribuendo le deleghe tra l’attuale team di governo.

C’E’ CHI VA. All’inizio (2009) gli assessori comunali erano dieci. Adesso i posti liberi sono due: una poltrona è quella di Cristina Scaletti, passata l’anno scorso da Palazzo Vecchio alla Regione (è l’attuale assessore regionale alla cultura), l’altra sarà liberata entro un mese da Angelo Falchetti, assessore al bilancio, che andrà a sedere alla presidenza della municipalizzata Mercafir.

MINI – GIUNTA. Tra le ipotesi che circolano, anche quella di una sforbiciata al numero di assessori, con un risparmio sui costi della politica. Non più dieci, ma otto poltrone con una ridistribuzione delle deleghe (come urbanistica e bilancio).

L’ANNUNCIO. Il rimpasto è tornato un argomento in primo piano, soprattutto dopo i rusltati delle ultime elezioni ammnistrative. Giochi che si sono ufficialmente riaperti dopo l’annuncio fatto da Renzi nei giorni scorsi riguardo alla “dipartita” di Falchetti.

Ultime notizie

Le sculture di Kevin Francis Gray al Museo Bardini di Firenze

Prosegue il progetto di promozione dell'arte contemporanea a Firenze con la mostra di Gray allestita nelle sale del Museo Bardini

Elezioni regionali Toscana 2020: affluenza al 45,89% alle ore 23 di domenica

I dati sull'affluenza alle urne di domenica 20 settembre per le elezioni regionali 2020 della Toscana. Oggi seconda giornata di voto

Fiorentina-Torino, le immagini della gara

Biraghi, Castrovilli e Chiesa i migliori in campo

Referendum 2020: affluenza al 39,38% alle ore 23 di domenica

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari: alle ore 23 di domenica 20 settembre ha votato il 39,38%