martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Tramvia, linea 2: il T-day...

Tramvia, linea 2: il T-day sarà il 5 novembre

Stavolta sembra la volta buona. Dopo gli innumerevoli rinvii, i lavori per la linea 2 della tramvia partiranno a inizio novembre.

-

 

Stavolta sembra la volta buona. Dopo gli innumerevoli rinvii,(inzialmente dovevano partitre il 2 maggio) i lavori per la linea 2 della tramvia, quella che collegherà l’aeroporto di Peretola alla stazione Santa Maria Novella, partiranno a inizio novembre.

POSA DELLA PRIMA PIETRA. Ad annunciare la data è stato il sindaco Matteo Renzi, nella sua E-news: “l’azienda che ha rilevato Btp (Impresa) inizierà i lavori con la posa della prima pietra il prossimo 5 novembre”. Poi scatterà il countdown: secondo i piani di Palazzo Vecchio i cantieri si dovranno concludere entro 950 giorni, 50 in meno rispetto ai già annunciati mille. Il 5 novembre è infatti l’ultima data possibile perché i lavori terminino prima delle elezioni amministrative.

PROSSIMA FERMATA: LINEA 2BIS E 3. Ma Renzi rilancia: “Mi piacerebbe molto dimostrare che siamo capaci di fare le cose in tempi molto più brevi del previsto (1800 giorni quelli immaginati dal contratto originario)”. Intanto in occasione della posa della prima pietra il primo cittadino parlerà anche degli altri progetti “ferrati”: linea 2bis, linea 3 e 4.

MANCANO 950 GIORNI. Nei mesi scorsi i problemi della Btp, una delle imprese che si era aggiudicata i lavori, rimasta con i conti in rosso, avevano stoppato i cantieri. La situazione si è sbloccata a inizio settimana, con il disco verde arrivato dal tribunale di Prato al passaggio delle consegue a Impresa spa, il colosso edile dell’imprenditore Raffaele Raiola che si occuperà degli interventi. Il conto alla rovescia per la fine dei lavori arriverà anche in strada. Renzi ha annunciato che uno schermo con un contdown sarà allestito in una piazza del centro storico “per dare il senso a cittadini e turisti – scrive ancora il sindaco – dell’impegno sui tempi preso dall’Amministrazione e dall’azienda”.

I COMMERCIANTI: “GARANZIE”. Intanto ieri i commercianti del quartiere 5 sono tornati a chiedere garanzie: tempi certi e indennizzi (leggi i dettagli nel nostro articolo). La paura di Confesercenti è quella che possano ripetersi i disagi vissuti dall’altra parte dell’Arno, nel quartiere 4, con i cantieri della linea 1: gli enormi ritardi e i problemi alla viabilità hanno creato non pochi problemi ai negozianti e ai residenti.

Ultime notizie

Bonus spesa del Comune: buoni Covid di novembre, come averli

In arrivo i nuovi voucher per le famiglie in difficoltà a seguito dell'emergenza Covid: come funzionano i buoni del bonus spesa e come fare domanda al Comune

Cosa succederà e cambierà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo

Decreto Ristori ter in Gazzetta Ufficiale, testo integrale e codici ateco (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" è arrivato in Gazzetta Ufficiale

Quanti contagiati oggi in Italia: calano i casi ma anche i tamponi

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?