Un nuovo parcheggio scambiatore auto-tramvia da 350 posti nascerà a Ponte a Greve, lungo la linea 1. Dalla giunta comunale di Firenze arriva il primo via libera al progetto da 1 milione e 400mila euro. I lavori non sono imminenti e, quando partiranno, dureranno 4 o 5 mesi.

Nuovo parcheggio scambiatore a Ponte a Greve

Il parcheggio scambiatore nascerà nell’area compresa fra viale Nenni e via dello Stradone dell’Ospedale, già utilizzata oggi da chi parcheggia l’auto per prendere la tramvia. Verrà realizzata una nuova viabilità di collegamento fra il viale e Torregalli e l’accesso al nuovo parcheggio sarà garantito da due distinte aperture su via Stradone dell’Ospedale e viale Nenni. Previsto anche un percorso pedonale diretto con l’attraversamento di viale Nenni in corrispondenza della fermata tranviaria in modo da ridurre al minimo la distanza da percorrere a piedi. Complessivamente il nuovo parcheggio potrà ospitare circa 350 auto disposte a pettine separate da una zona a verde con alberi. Prevista inoltre un’ulteriore area a verde sul lato di viale Nenni.

Dalla giunta è arrivato il via libera alla fattibilità tecnica ed economica, primo passo necessario per avviare l’iter. Mancano ancora la progettazione vera e propria e le procedure espropriative, pertanto per l’avvio dei lavori ci sarà ancora da aspettare.

“Si tratta di un’opera importante perché i parcheggi scambiatori sono fondamentali per il buon funzionamento del trasporto pubblico – commenta l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti –. Questo lungo la linea T1 si aggiungerà a quello di Villa Costanza e potrà essere utilizzato per lasciare l’auto gratuitamente e raggiungere il centro in tram”.