martedì, 27 Settembre 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaTramvia Sesto Fiorentino: percorso verso...

Tramvia Sesto Fiorentino: percorso verso il polo scientifico, il progetto

Fissate le linee guida per lo sviluppo della linea 2 della tramvia, tra l'aeroporto di Firenze e il centro di Sesto Fiorentino: prevista una fermata al polo scientifico, con un sistema di bus navetta a servizio del campus

-

Pubblicità

Il prolungamento della tramvia per Sesto Fiorentino raggiungerà piazza del Mercato, ma il percorso toccherà con una diramazione e una fermata anche la parte nord del polo scientifico, inoltre il progetto prevederà una “linea 2 unica”, un solo tracciato senza cambio all’aeroporto di Firenze. Sono queste le principali novità emerse dall’intesa tra Regione Toscana, Università di Firenze, Comune di Firenze e Comune di Sesto Fiorentino. Questo sviluppo del sistema tramviario sarà finanziato con 220 milioni di euro.

Il percorso della tramvia fino al centro di Sesto Fiorentino e al polo scientifico

Al momento sono state stabilite le linee guida del nuovo tracciato. Sulla carta il prolungamento della tramvia dall’aeroporto di Firenze fino a Sesto Fiorentino è chiamata “linea 2.2“, perché andrà a implementare l’attuale percorso della T2 che collega piazza dell’Unità allo scalo di Peretola. Rispetto al passato è stato previsto un collegamento diretto tra i vecchi e i nuovi binari: i passeggeri quindi non dovranno scendere dai vagoni provenienti dal centro fiorentino per salire su quelli diretti a Sesto. Quindi il servizio di trasporto si svolgerà in continuità.

Pubblicità

Uno dei nodi da sciogliere riguardava il percorso della tramvia verso il polo scientifico di Sesto Fiorentino, dopo che l’ipotesi di cancellare il passaggio dalla zona delle facoltà aveva provocato polemiche e malumori. L’ipotesi presentata dalla Regione prevede il capolinea del tram in piazza del Mercato, ma anche una diramazione verso il campus universitario. All’incrocio con via dei Giunchi i binari si sdoppieranno e un braccio del tracciato (la cosiddetta “staffa”) arriverà di fronte alla Cappella della Madonna del Piano, vicino al liceo Agnoletti, dove è prevista la fermata “polo scientifico”, per poi tornare a collegarsi al percorso principale.

Da qui partirà poi un sistema di bus-navetta per servire l’area e tutte le facoltà. Il presidente della Regione Toscana ha annunciato inoltre opere a servizio del polo universitario, con un nuovo ponte e nuove piste ciclabili.

Le altre fermate e la mappa della tramvia per Sesto Fiorentino

Pubblicità

Dunque il prolungamento del percorso della tramvia verso Sesto Fiorentino partirà dall’attuale capolinea dell’aeroporto di Firenze, si dirigerà verso viale IX agosto (qui nascerà un nuovo quartiere residenziale), e proseguirà fino alla stazione di Castello, dove sarà prevista una fermata. Più avanti, l’idea è di spostare lo stop, inizialmente previsto in corrispondenza del Centro di meccanizzazione delle Poste, verso sud e via della Pace per servire la futura facoltà di Agraria.

Successivamente ci sarà la fermata per il centro commerciale Coop e poi il braccio per il polo scientifico, che probabilmente non sarà attivo durante il weekend. Il tracciato principale continuerà lungo via Neruda e fino a piazza del Mercato dove sarà previsto il capolinea. In tutto il percorso della tramvia per Sesto Fiorentino sarà lungo 11 chilometri, mentre la mappa delle fermate non è stata ancora disegnata nel dettaglio. Potrebbero essere 11, compreso il capolinea e lo stop al polo scientifico.

Mappa tramvia Sesto Fiorentino polo scientifico
La mappa del percorso della tramvia per il polo scientifico di Sesto Fiorentino. Fonte: Toscana Notizie

I tempi dei lavori per il prolungamento della linea T2

Pubblicità

Ancora non c’è un progetto vero e proprio per la tramvia di Sesto Fiorentino: il “disegno” del nuovo percorso dovrà essere aggiornato e poi partiranno le successive fasi di progettazione. Se tutto andrà per il verso giusto, prevede il sindaco di Firenze e della Città metropolitana Dario Nardella, l’intero sistema tramviario sarà pronto entro il 2030.

Intanto sono iniziati i lavori per un altro sviluppo della “ragnatela ferrata” di Firenze, la cosiddetta variante al centro storico (VACS) che poterà la tramvia dalla Fortezza a piazza San Marco. Lo step successivo è la partenza dei cantieri per la linea 3 verso Bagno a Ripoli.

Pubblicità

Ultime notizie