Turismo responsabile: i consigli per viaggiare in modo sostenibile

Il cambiamento parte dai piccoli gesti: per promuovere il turismo responsabile basta seguire poche regole. I Consigli per un viaggiatore responsabile (Tips for a Responsible Traveller) sono stati sviluppati dalla Commissione mondiale sull’etica del turismo e sono basati sul Codice globale per l’etica del turismo dell’UNWTO. Info: www.travelenjoyrespect.org

Rispetta le persone che ti ospitano e il patrimonio comune.

Prima di partire informati sui costumi, le tradizioni e le condizioni sociali della tua destinazione. È un ottimo modo per iniziare a comprendere le comunità locali. A rendere unico ogni luogo del mondo sono la sua storia, le architetture, le religioni, la musica, l’arte e la cucina. Impara qualche parola nella lingua locale. Ti aiuterà a creare una connessione con le persone. Chiedi sempre il permesso prima di scattare fotografie alle persone. La loro privacy conta quanto la tua.

“Turismo sostenibile? Si può”. Intervista alla professoressa Patrizia Romei, esperta di overtourism

Proteggi il pianeta.

Cerca di ridurre al massimo il tuo impatto sull’ambiente e sulle risorse naturali. Riduci il consumo di acqua e di energia ogni volta che ti è possibile. Rispetta la fauna e il suo habitat naturale. Acquista solo prodotti che non siano realizzati sfruttando piante o animali in pericolo. All’interno delle aree protette, accedi solo alle zone aperte ai visitatori. Lascia sempre una traccia minima del tuo passaggio.

Firenze e la questione overtourism

Sostieni l’economia locale.

Compra merci e prodotti artigianali realizzati localmente. Sostieni commercianti e artigiani pagando loro un giusto prezzo per i tuoi acquisti. Non comprare prodotti contraffatti o proibiti dalle normative internazionali. Scegli guide locali che abbiano una conoscenza approfondita dei luoghi.

Sii un viaggiatore informato.

Assumi tutte le precauzioni sanitarie e di sicurezza, prima e durante il viaggio. Informati su come accedere alle cure mediche nel paese che stai per visitare e contatta la tua ambasciata in caso di emergenza. Scegli sempre operatori turistici che promuovono buone pratiche ambientali e progetti di comunità.

Sii un viaggiatore rispettoso.

Osserva le leggi e le normative locali. Rispetta i diritti umani e proteggi i bambini dallo sfruttamento. Anziché donare monete ai bambini che chiedono l’elemosina, sostieni i progetti di comunità. I manufatti protetti non sono souvenir: al loro posto, scatta fotografie come ricordo. Scrivi recensioni oneste al tuo ritorno e promuovi le esperienze positive.