giovedì, 2 Dicembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaUn arsenale di botti vietati,...

Un arsenale di botti vietati, in cantina / VIDEO

Quasi quattrocento chili di botti vietati, tra razzi, bombe carta e petardi di ogni genere e forma. Un vero e proprio arsenale conservato in un'abitazione, in una zona densamente popolata.

-

Quasi quattrocento chili di botti vietati, tra razzi, bombe carta e petardi di ogni genere e forma. Un vero e proprio arsenale conservato all’interno di  un’abitazione, in una zona densamente popolata come il centro di Castelfiorentino. E’ la scoperta fatta dalla guardia di finanza.

UNA DENUNCIA. Le fiamme gialle hanno trovato oltre 387 chili di fuochi d’artificio stipati in una cantina da 20 metri quadrati. Il proprietario del materiale, un 67enne di Castelfiorentino titolare di un vicino negozio di di giocattoli, è stato denunciato per commercio e omessa denuncia di possesso di materie esplodenti.

IL VIDEO DELLA GUARDIA DI FINANZA:

{youtube}3OowRnBaANg{/youtube}

 

DALLA CINA. I prodotti erano stati importati dalla Cina da una società di San Marino che poi li aveva ceduti a grossisti italiani. La vendita al dettaglio avveniva, infine, tramite il passaparola sia tra cittadini di Castelfiorentino sia tra persone provenienti anche da altri comuni del circondario dell’Empolese-Valdelsa.

FINO A 300 EURO PER UN BOTTO. Alti i guadagni: i prezzi di vendita variano dai 50 euro fino a raggiungere i 300 euro per i fuochi più “potenti”. Il ricarico, secondo quanto stimato dalla fiamme gialle, era pari a cinque volte il prezzo di acquisto. I botti illegali sono stati sequestrati.

Dai vigili del fuoco consigli per i botti

L’appello salva-fido: Palazzo Vecchio ”mette al bando” i fuochi

Ultime notizie