mercoledì, 21 Ottobre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Una domenica... un po' ecologica

Una domenica… un po’ ecologica

Per chi si aspettava una domenica ecologica in piena regola, quella del 3 aprile non sarà proprio la stessa cosa. SCOPRI TUTTE LE LIMITAZIONI AL TRAFFICO

-

Per chi si aspettava una domenica ecologica in piena regola, durante la quale l’intera area comunale fiorentina è chiusa al traffico, quella del 3 aprile non sarà proprio la stessa cosa. E quando “ripulire” è un sogno ancora lontano, si punta tutto sull’informazione.

INFORMAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE. Questa volta i criteri di limitazione al traffico rispondono non tanto al disperato quanto impraticabile tentativo di “ripulire” l’aria fiorentina, quanto alla volontà di dedicare e rendere pienamente fruibili interi spazi all’informazione e alla sensibilizzazione nei riguardi dell’ambiente e dell’ecologia, nonché allo svolgimento della XXVIII Vivicittà Half Marathon Firenze.

PER QUANTO RIGUARDA LA CIRCOLAZIONE… Per quanto riguarda i provvedimenti di circolazione collegati alla gara, oltre ai divieti di transito e sosta in via Magliabechi (parte pedonale) e piazza Santa Croce (parte pedonale), domenica 3 aprile da mezzanotte alle 14 scatterà il divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli in via Magliabechi (nel tratto compreso tra Borgo Santa Croce e Corso Tintori su ambo i lati) e in Corso Tintori (lato dei numeri civici dispari nel tratto fra via Magliabechi e via dei Benci).

A partire dalle 9.15 e per il tempo necessario al passaggio dei partecipanti alla gara scatterà il divieto di transito nelle strade e piazze interessate dal percorso.

A partire dalle 6 e fino alle 12  sarà inoltre istituito un divieto di sosta con deroga per i soli mezzi interessati alla manifestazione in via Felice Cavallotti (lato numeri civici pari nel tratto compreso tra via della Fonderia – escluso lo spazio riservato ai ciclomotori e motocicli – e il numero civico 10) e lungarno Serristori (lato abitazioni nel tratto compreso tra i numeri civici 15 e 19). Anche in via Montebello (nel tratto compreso tra via Curtatone e via Palestro escluse) – in piazza della Calza (su tutta la carreggiata di collegamento tra via Romana e via dei Serragli) e in piazza Poggi (sul fronte della corsia di collegamento fra via San Niccolò e lungarno Serristori) scatterà un divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli.

ALLE CASCINE. Per far posto all’Esposizione di mezzi elettrici e auto ibride e alle tante iniziative che avranno luogo nel Parco delle Cascine, anche questa zona verrà chiusa al traffico dalle 8.30 alle 18.00.

UN PO’ ECOLOGICA? o MOLTO ECOLOGICA. Tra eccezioni e precisazioni forse non può proprio dirsi una domenica senza macchine, ma rimane una fondamentale occasione per trascorrere una giornata all’insegna del rispetto e della salvaguardia del nostro pianeta. E, con un po’ di impegno da parte di tutti, gli effetti di una simile giornata andranno ben oltre quelli di una “normale” domenica ecologica.

SCARICA IL PROGRAMMA completo della domenica ecologica a questo link.

Pronti. Attenti. Half Marathon!

Ultime notizie

Bonus computer 2020: 500 euro per pc e internet, come richiederlo

Un buono da 500 euro riservato ai redditi bassi per pc, tablet e connessione internet a banda larga: come funziona il bonus computer e quando arriva

Oggi il discorso di Conte sull’ultimo decreto, dove vederlo in diretta tv

Il presidente del Consiglio arriva al Senato e alla Camera per riferire sulle restrizioni previste dall'ultimo Dpcm di ottobre, intanto circolano ipotesi su un nuovo decreto. Ecco dove seguire l'intervento

Quando esce il nuovo Dpcm di ottobre: dagli spostamenti tra regioni al coprifuoco

C'è l'ipotesi di un nuovo decreto del presidente del Consiglio Conte sull'emergenza Covid: allo studio ulteriori restrizioni. Quando esce ed entra in vigore il terzo Dpcm di ottobre

La nuova giunta regionale toscana: gli assessori di Giani, i nomi

Il neo governatore Eugenio Giani annuncia gran parte della sua squadra: l'ottavo nome per la giunta arriverà tra pochi giorni. Eletto anche il presidente del Consiglio regionale