sabato, 8 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaVaccino over 80, Toscana: come...

Vaccino over 80, Toscana: come fare la prenotazione e chi ha priorità

Al via la somministrazione del vaccino anti-Covid in Toscana per gli over 80: ecco come funziona il sistema di la prenotazione per gli ultraottantenni e chi farà l'iniezione per primo

-

È partita la somministrazione del vaccino anti-Covid per gli over 80 in Toscana: gli ultraottantenni non devono fare niente per la prenotazione, ma è direttamente il medico di medicina generale (mmg) a contattare gli assistiti per la campagna di vaccinazione, come stabilito da un protocollo con la Regione. Anche in Toscana le priorità per la somministrazione del vaccino a chi ha più di 80 anni sono quelle stabilite dal piano nazionale anti-Covid.

Aggiornamento: dal 16 aprile gli over 80, in Toscana, possono prenotare il vaccino anche online o chiamando il numero verde

La prenotazione del vaccino Covid per gli over 80 in Toscana: come prenotare l’appuntamento dal medico

In tutto sono oltre 324.000 gli anziani con più di 80 anni a cui andrà il vaccino anti-Covid in Toscana, di cui circa un quinto non può lasciare la sua abitazione ed è seguito dai servizi sanitari domiciliari. A differenza della campagna vaccinale anti-influenzale, in Toscana gli over 80 non devono chiamare il medico di famiglia per prenotare il vaccino anti-coronavirus, ma sono gli stessi dottori a mettersi in contatto con gli assistiti per fissare il giorno, l’ora e il luogo dell’iniezione.

In sostanza sarà il medico di base a fare la prenotazione delle dosi dei vaccini per gli over 80 sul portale online della Regione Toscana, per poi ritirarle in farmacia ed iniettarle in meno di una settimana. Una volta scongelati i vaccini Pfizer devono infatti essere usati nel giro di 6 giorni. Le dosi di Moderna sono invece destinate alla vaccinazione degli over 80 che per motivi di salute non possono spostarsi da casa, perché le fiale – a differenza di quelle di Pfizer – una volta aperte possono essere trasportate. Entrambi i vaccini offrono un’efficacia superiore al 90%.

Campagna di vaccinazione per over 80: chi ha la priorità e chi fa prima il vaccino in Toscana

Bisognerà pazientare un po’, perché si parte dalle fasce più a rischio, per poi passare via via a chi ha meno anni. Il calendario della campagna vaccinale è stabilito dal piano nazionale anti-Covid: tra gli over 80 l’obiettivo anche in Toscana è fare il vaccino ai più anziani, da cui prende il via la prenotazione. I medici di base chiamano prima chi ha più anni e proseguono in ordine decrescente per età. Vista l’attuale disponibilità di dosi, si stima che questa seconda parte della fase 1 durerà due-tre mesi, fino a maggio.

Attenzione però, secondo le regole nazionali, gli over 80 che sono stati malati di Covid nell’ultimo anno riceveranno il vaccino per ultimi, solo quando i loro “colleghi” ultraottantenni, che non hanno mai sviluppato l’infezione da coronavirus, saranno sottoposti all’iniezione. Intanto, parallelamente agli over 80, la Regione Toscana è stata la prima a dare il via alla somministrazione del vaccino AstraZeneca per i lavoratori dei servizi essenziali sotto i 55 anni e che non hanno particolari problemi di salute (fase 3), con la prenotazione online. Precedenza in questo caso a insegnanti, personale scolastico e forze dell’ordine.

I dati in tempo reale sull’adesione alla campagna vaccinale

Sul sito realizzato dall’Ars, l’Agenzia regionale di Sanità toscana, è possibile seguire l’andamento delle somministrazioni del vaccino anti-Covid.

Ultime notizie