Via Pisana è chiusa per lavori, dal 30 agosto 2018. Succede in zona Ponte a Greve, alla periferia ovest di Firenze al confine con Scandicci, in un tratto normalmente molto trafficato per chi è diretto verso Ponte all’Indiano o il centro di Firenze.

Durante i cantieri si prevedono quindi problemi alla circolazione, con il traffico che nelle ore di punta potrebbe andare in tilt. Fino a quando dureranno i cantieri? Via Pisana rimarrà chiusa fino a metà settembre, quando è prevista la conclusione degli interventi.

Ecco quindi una mini-guida per non farsi trovare impreparati alla guida.

Quale parte di via Pisana è chiusa?

Vediamo nel dettaglio i provvedimenti alla circolazione. Sono 350 i metri di strada interessati dai lavori di E-distribuzione, la parte di Enel che si occupa delle infrastrutture,  per realizzare una linea elettrica di media tensione. Off limts per le auto, eccetto per i mezzi di soccorso e i residenti che hanno passi carrabili, la porzione di via Pisana che va dall’incrocio con via di Ugnano a quello con via della Casella.

In pratica provenendo da Casellina e Scandicci lungo via Pisana dal 30 agosto non è più possibile attraversare il ponticino sul fiume che porta all’abitato di Ponte a Greve e al circolo, inoltre non si potrà percorrere via Pisana fino al semaforo poco prima dell’imbocco del viadotto dell’Indiano.

In più viene chiuso l’ultimo tratto di via di Ponte  Greve (la strada che proviene da San Giusto/Le Bagnese e costeggia la Greve), da via Neri di Bicci a via Pisana, e scattano sensi unici prima e dopo i cantieri: nel tratto di via Pisana tra via Ugnano e via Pestalozzi verso via Pestalozzi, nel tratto di via Pisana tra via Bugiardini e via della Casella verso via della Casella.

Lavori in via Pisana, quali sono gli itinerari alternativi?

Il primo consiglio è evitare del tutto questa zona. Se non è possibile, ecco i percorsi alternativi, divisi per area di provenienza.

– Chi arriva da Casellina ed è diretto verso il centro di Firenze percorre via Baccio da Montelupo e dopo aver passato la Greve sul nuovo Ponte può anche imboccare il viadotto dell’Indiano. 

Chi arriva dall’altra parte di Scandicci e dalla zona di viale Nenni ed è diretto verso il viadotto dell’Indiano deve necessariamente percorrere via Pestalozzi e poi “tornare indietro” lungo via Pisana per 350 metri, voltare sulla destra in via del Pantano e con la nuova rotonda di via Minervini (vicino Sollicciano) prendere via Baccio da Montelupo.

Via Pisana Firenze chiusa fino a quando- lavori

Chi proviene dal viadotto dell’Indiano ed è diretto verso il centro di Firenze viene deviato: non esce in via Baccio da Montelupo, ma è fatto rientrare sul viadotto all’Indiano nella direzione opposta e poi indirizzato alla prima uscita, quella per il parcheggio scambiatore. Da qui i veicoli costeggiano la Fi-Pi-Li lungo viale Piombino e poi possono continuare o su viale Etruria (incrociando però il traffico che arriva dalla superstrada) o andare su via Baccio da Montelupo percorrendo via Livorno.

Via Pisana chiusa Firenze settembre 2018 alternativa