sabato, 19 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Via Tornabuoni ha un nuovo...

Via Tornabuoni ha un nuovo selciato. Renzi: ”Da autostrada a via di cultura”

Stamani l'inaugurazione del primo lotto dei lavori nel salotto buono dello shopping fiorentino e del nuovo selciato in pietra di piazza Santa Trinita. Il sindaco: "Per gli acquisti di Natale, lasciate a casa l'auto".

-

Nuovo look per via Tornabuoni.

L’INAUGURAZIONE. Alle porte delle feste natalizie, il ”salotto” buono dello shopping fiorentino e piazza Santa Trinita possono sfoggiare una pavimentazione in pietra nuova di zecca. Ad inaugurare il primo lotto del selciato in via Tornabuoni, nel tratto compreso tra via della Porta Rossa e via della Vigna Nuova, è stato il sindaco Renzi. I cantieri per terminare l’intera pavimentazione della via proseguiranno dal 20 gennaio. L’obiettivo, ha spiegato il sindaco, è portare a termine entro la fine di marzo i lavori nel tratto fino al ponte Santa Trinita. Entro fine giugno, invece, si completeranno i lavori per la restante parte di via Tornabuoni. Per l’intervento, in totale, è stato previsto un costo di 1 milione di euro.

”LA VIA DELLA CULTURA”. “Entro il 24 giugno, per San Giovanni – detto Renzi – termineremo il secondo lotto: contiamo di regalare di nuovo via Tornabuoni alla città. La pavimentazione in pietra, anche se io avrei voluto togliere anche i marciapiedi, cambia il sapore e la vita di questa via. Torniamo allo stato naturale di via Tornabuoni, una via non solo dello shopping ma della cultura, perché sono tanti i luoghi culturali che questa via esprime. Qui prima era un’autostrada, oggi è un luogo della cultura”. La vera scommessa, ha aggiunto Renzi, “adesso sarà aprire Palazzo Strozzi fino a mezzanotte, farlo vivere di iniziative culturali: è tutto il centro della città che sta recuperando sapore. Naturalmente questo lavoro va avanti con la nostra attenzione per le periferie, per i nostri interventi non soltanto nel centro”.

”LASCIATE L’AUTO A CASA”.  Dal sindaco anche un appello ai cittadini a utilizzare l’auto il meno possibile nei giorni a cavallo di Natale. “Raggiungete il centro a piedi o col trasporto pubblico – è il suo invito – lasciate a casa l’auto”.

I LAVORI. Ci sono voluti 152 giorni di lavoro per realizzare la riqualificazione.Gli operai, mediamente 11 al giorno, hanno lavorato dal 21 luglio al 18 dicembre, spesso anche il sabato e sempre nel mese di agosto. I lavori sono stati realizzati da Polistrade costruzioni generali S.P.A. Firenze Lavori S.R.L. I 2140 metri quadri di pavimentazione della via sono stati realizzati in pietraforte albarese punzecchiata con i bordi schiantinati posata a lisca di pesce proveniente dall’Appennino romagnolo(Fc) fornita dalla Ditta F.lli Bianchi di San Piero in Bagno. I 1140 metri quadri di marciapiedi sono stati lastricati in pietra serena proveniente da Firenzuola fornita dalla Ditta Berti Sisto & C. località Alberaccio. I posatori del lastrico sono in forza a due ditte specializzate: Compagnia della pietra di Prato, C.R.G. di Montepulciano.

Ultime notizie

Referendum 2020: tutti i dati sull’affluenza

I dati sull'affluenza al referendum 2020 sul taglio dei parlamentari a partire dalle ore 12 del 20 settembre. Sulle previsioni pesa l'incognita Covid

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive