Sarà attivato il 4 maggio il cantiere al centro della carreggiata in viale Morgagni (tratto via Dino del Garbo-largo Palagi). Nel corso degli approfondimenti della progettazione della corsia preferenziale per i mezzi di soccorso provenienti da piazza Dalmazia e diretti verso il polo ospedaliero (ovvero via Vittorio Emanuele-via Alderotti), è stato deciso – fanno sapere da Palazzo Vecchio – di verificare la possibilità di realizzare un nuovo impianto semaforico all’incrocio via Celso-via Taddeo Alderotti “per ottimizzare l’intersezione e migliorare la sicurezza, soprattutto a beneficio delle ambulanze”.

mezzi di soccorso

Con l’occupazione della parte centrale della carreggiata, resteranno attive due corsie, ai due lati del cantiere: una verso Careggi e l’altra verso piazza Dalmazia. Da qui la necessità di individuare un diverso itinerario riservato per i mezzi di soccorso diretti verso l’ospedale.

la viabilità


Questo slittamento consentirà anche un ulteriore assestamento della viabilità da poco istituita a seguito del cantiere sull’asse direttrice via Guasti-via Tavanti (da piazza Muratori a via Romagnosi). E rimanendo su questo cantiere – continuano da Palazzo Vecchio – nonostante i disagi iniziali causati dai cambiamenti e tenendo conto dell’importanza del tratto interessato dai lavori per la mobilità della zona, la viabilità alternativa istituita sta entrando a regime.

piazza Leopoldo

Gli uffici della mobilità hanno comunque definito un accorgimento per fluidificare la circolazione in piazza Leopoldo, in particolare per alleggerire i flussi di traffico di attraversamento tra le due parti del quartiere (dalla zona di via Corridoni a quella di via Vittorio Emanuele). Si tratta in sostanza di anticipare, parzialmente, la viabilità a tramvia in funzione istituendo anche in piazza Vieusseux la possibilità di attraversare la direttrice oggi interessata dai cantieri e successivamente dai binari. I veicoli in piazza Leopoldo potranno imboccare via Scipione dei Ricci (con inversione del senso di marcia nel tratto da piazza Leopoldo a via Mayer) e via Mayer (sempre con inversione del senso di marcia nel tratto da via Ricci a via Zobi mentre il tratto successivo piazza Vieusseux-Zobi diventa a doppio senso) arrivando in piazza Vieusseux e da qui attraversare la direttrice del cantiere.

Il nuovo itinerario, che necessiterà alcune modifiche della segnaletica, entrerà in funzione martedì 21 aprile. Sempre nell’ottica del miglioramento della viabilità della zona, saranno rivisti i tempi del semaforo all’incrocio fra via Vittorio Emanuele II e via Tavanti e revocata, in via sperimentale, la corsia preferenziale nel tratto via Tavanti-via Vittorio Emanuele II.