domenica, 31 Maggio 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica In Toscana ripartono visite e...

In Toscana ripartono visite e libera professione (intramoenia)

Orari più lunghi, visite di controllo online e "pulizia" delle lista di attesa. Come riparte la sanità pubblica toscana dopo l'emergenza coronavirus

-

Dall’ospedale fiorentino di Careggi a Pisa, da  Prato ad Arezzo. La sanità toscana dal 18 maggio farà gli “straordinari” per recuperare le  lista di attesa che si sono create dopo due mesi di blocco per l’emergenza coronavirus: orari più lunghi per visite e prestazioni negli ambulatori già prenotate ai cup, mentre la libera professione dei medici negli ospedali, la cosiddetta intramoenia, riprenderà a metà giugno.

È quanto prevede un accordo tra Regione e sindacati dei medici ospedalieri. I professionisti saranno “chiamati a mettere in campo un ulteriore, straordinario sforzo”, si legge in un comunicato ufficiale, perché la ripresa delle attività cliniche ambulatoriali durante la fase 2 richiederà molto impegno. Tra marzo e aprile, per la situazione creata dal Covid-19, tutte le attività programmate sono saltate. Ora che la pressione sul sistema sanitario è diminuita, si ragiona su come rimettersi al passo e anche su come organizzare la sanità nella fase 2, quella di convivenza con il coronavirus.

Visite mediche e ambulatori: fase 2 in Toscana

Ogni Asl della Toscana dal 18 maggio dovrà garantire almeno il 60% delle prestazioni svolte di norma fuori dall’emergenza, allungando i consueti orari, ad esempio al pomeriggio o di sabato. Si partirà dal ripulire le liste di attesa, ricontattando tutti i pazienti che hanno prenotato tramite cup o direttamente negli ambulatori, per verificare se il servizio sia stato già erogato dal sistema sanitario regionale o se sia necessario fissare un nuovo appuntamento.

Per quanto riguarda le visite di controllo e di follow up, l’accordo prevede che le Asl dovranno definire un programma per rimettersi in pari, sempre con orari aggiuntivi oppure con televisite, grazie a consulti medici online. Secondo le stime, per smaltire le liste di attesa che si sono create con lo stop dei servizi per la crisi coronavirus, sarà necessario quasi un mese, in particolare dai 21 ai 28 giorni.

Libera professione: le regole per la fase 2 dell’intramoenia in Toscana

L’intesa tra sindacati e Regione Toscana prevede che la libera professione (intramoenia) riprenderà il 15 giugno. Anche in questo caso i pazienti che hanno già prenotato una prestazione saranno richiamati per prendere un nuovo appuntamento.

In ogni caso a fine maggio sarà fatto un primo punto della situazione, per capire se la tabella di marcia sia stata rispettata e per decidere, eventualmente, delle soluzioni. Aggiornamenti sul portale della Regione Toscana.

Ultime notizie

Mascherine gratuite, in Toscana la distribuzione si sposta in edicola

Stop alla distribuzione nelle farmacie, dal 5 giugno le mascherine gratuite si trovano in edicola: come funziona e quante ne spetta a testa

Centri estivi 2020, le linee guida della Regione Toscana

Dal distanziamento al numero di operatori, ecco le linee guida 2020 per i gestori di centri estivi in Toscana: l'ordinanza 61 della Regione

Centri estivi 2020 del Comune di Firenze, iscrizione al via

Sono 28 i centri estivi organizzati dal Comune di Firenze nei cinque Quartieri: domande di iscrizione online dal 1° all'8 giugno

Spiagge libere, le regole per l’estate 2020 della Regione Toscana

Mascherina, distanza tra gli ombrelloni ma niente prenotazione: l'ordinanza 61 della Regione Toscana detta le regole per le spiagge libere