L’Italia del Biologico in assaggio, dunque, con oltre settanta bottiglie di vino in degustazione libera alle quali vanno ad aggiungersi una selezione di 11 oli extravergine, tutti provenienti dalle diverse regioni dello stivale e tutti prodotti da agricoltura biologica. Per accedere alla degustazione è necessario l’acquisto del bicchiere al costo di 5 euro.

L’iniziativa rappresenta una nuova tappa del progetto “Bio 360°” a cura di Enoteca Italiana in collaborazione con il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e che ha preso il via ufficiale in occasione del recente Vinitaly di Verona.

Tra gli obiettivi del progetto la realizzazione di un censimento per disegnare una mappa del settore in Italia e dare vita ad un pool di aziende nazionali che producono vino ed olio biologico; un portale internet dedicato al mondo dei vini e degli extravergine bio; la creazione di un corner nelle antiche cantine del ‘500 nella Fortezza Medicea.

Sarà così possibile capire ed approfondire le prospettive del mercato nazionale ed internazionale anche alla luce dei recenti dati riguardanti appunto il mondo del biologico. Un mercato che secondo l’Ifoam ha raggiunto nel mondo lo scorso anno un volume di vendite pari a 40miliardi di dollari (31miliardi di euro), che entro il 2010 potrebbe sfiorare i 60 miliardi di dollari e che vede l’Europa tuttora leader del settore ma anche evidenti espansioni a oriente in Cina e in India. I dati emersi in occasione del Biofach 2008, il Salone mondiale del biologico a Norimberga, confermano inoltre il ruolo di punta delle aziende italiane produttrici di vini biologici (42), seconde per numero solo alla Germania (52).

I locali dell’Enoteca Italiana nella fortezza medicea di Siena spalancano poi le porte ai sommelier per un inedito giro d’Italia del vino. Martedì 10 giugno alle 19 è infatti in programma una degustazione riservata ai sommeliers AIS e agli operatori che sarà guidata da Simona Bizzarri, miglior sommelier Toscana del 2008. In assaggio ci saranno 10 bottilgie scelte tra le tante aziende associate. L’appuntamento, anch’esso all’interno del ricco programma delle Settimane dei Vini, è organizzato in collaborazione con l’Ais delegazione di Siena