venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniEventiCortona Mix Festival: un cocktail...

Cortona Mix Festival: un cocktail di arti, cultura e società

Gli ingredienti principali del Cortona Mix Festival vanno dalla musica alla letteratura, dal cinema al teatro, dalle performance alle tecnologie, dall'enogastronomia alla società. Un evento che arricchisce la mappa degli appuntamenti dell'estate italiana con grandi ospiti: Jovanotti, Elsa Fornero e Eleonora Abbagnato.

-

Gli ingredienti principali del Cortona Mix Festival vanno dalla musica alla letteratura, dal cinema al teatro, dalle performance alle tecnologie, dall’enogastronomia alla società.

CORTONA MIX FESTIVAL. Nei mesi scorsi Cortona aveva subito la defezione del Tuscan Sun Festival, traslocato a Firenze. Ma la città non si ”arrende” e lancia una nuova kermesse, un cocktail coinvolgente di musica, letteratura, cinema, teatro, performance, tecnologie, enogastronomia e società. Dal 28 al 5 agosto, saranno nove giorni di spettacoli e incontri, intrattenimento e riflessione che coinvolgeranno tutta Cortona, culla di tradizioni etrusche, medievali e rinascimentali.

UN ”COCKTAIL” DI ARTI. Il Cortona Mix Festival propone una formula inedita in cui le arti, la cultura e la società non vengono frammentate, ma al contrario riunite su percorsi basati sull’incontro, il confronto, la contaminazione. Nato dall’incontro tra il Comune di Cortona e il Gruppo Feltrinelli, avvenuto più di 25 anni fa e oggi rinnovato, il festival si avvale della partecipazione della Regione Toscana, della Provincia di Arezzo, della Fondazione Orchestra Regionale della Toscana, della Fondazione Toscana Spettacolo e dell’Accademia degli Arditi.

JOVANOTTI. Il Sindaco di Cortona Andrea Vignini ha presentato la manifestazione sottolineando che “il progetto Mix Festival rappresenta una vera sfida per il futuro della città. Pensiamo che questa iniziativa così innovativa sia importante per Cortona, al fine di garantire sempre la pluralità, la qualità e la serietà delle proposte. La risposta dei partner e della città, coinvolta come non eravamo riusciti ad ottenere prima, è stata straordinaria nonostante il tempo di organizzazione fosse ridottissimo. Voglio ringraziare in particolare un concittadino come Jovanotti, Lorenzo Cherubini, che sarà esempio vivente della trasversalità dell’evento partecipando a diversi momenti nell’arco della manifestazione”.

CORTONA. “Cortona non poteva restare senza un manifestazione culturale che la qualificasse; per questo abbiamo lavorato alla conservazione di energie di altissima qualità, disperderle sarebbe stato uno spreco imperdonabile, Cortona è una delle mete più rinomate per il turismo colto e raffinato – ha dichiarato nel suo intervento l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti -. Questo evento sarà sicuramente più sentito dal territorio; al contempo ha attivato un processo virtuoso tra pubblico e privato. Investendo meno e organizzando al meglio le forze disponibili, raggiungiamo un risultato impensabile solo fino a pochi mesi addietro, che fa di Cortona centro culturale qualificato dentro una visione della cultura intesa come offerta di crescita sociale, all’interno della quale la resa economica è fattore esistente, ma secondario. In questo modo diciamo no alla cultura lanciata con gli spot e invece mirata al confronto e all’approfondimento dei contenuti”.

UN MIX DI SPETTACOLI. L’approccio del nuovo Festival emerge fin dalla giornata inaugurale, sabato 28 luglio, dedicata al tema del lavoro e declinata attraverso l’incontro con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero e la proiezione serale in piazza Signorelli di Tempi moderni, il capolavoro di Charlie Chaplin, accompagnato dal vivo dall’Orchestra della Toscana diretta da Timothy Brock. Il mix prosegue nei giorni successivi, con lo show del regista Emir Kusturica alla guida della sua banda musicale (mercoledì 1 agosto), e una notte jazz dove i tasti bianchi e neri del pianoforte saranno protagonisti sia sul palco (il concerto di Stefano Bollani) che su schermo (la proiezione di Body & Soul, documentario su Michel Petrucciani) o con l’affettuoso tributo alla memoria di un grande della letteratura mondiale, con un gruppo di attori, giornalisti e protagonisti dell’arte e della cultura italiana Non voglio Haendel. Mi basta quel che la strada mi ha portato: omaggio ad Antonio Tabucchi, che chiude il festival domenica 5 agosto.

UN ARCOBALENO CULTURALE. L’intero programma della rassegna presenta un arcobaleno culturale dalle infinite sfumature. A Cortona sono attesi gli interventi di scrittori (Stefano Benni, Erri De Luca, Jonathan Coe, Marcela Serrano…), di attrici e attori (Alessio Boni, Anita Caprioli, Maddalena Crippa, Luca Zingaretti) e una colonna sonora live che – oltre ai già citati rock e jazz – si estende fino a coprire la danza classica (con l’étoile dell’Opera di Parigi Eleonora Abbagnato), l’opera da camera (un nuovo allestimento di Histoire du Soldat di Igor Stravinskij), la tradizione romantica (il concerto dedicato alle musiche di Beethoven e Čajkovskij). Ma il mix non conosce confini e non si ferma al canone artistico più convenzionale: coinvolge anche lo sport (Paolo Rossi), la cucina (Marco Bianchi), la sociologia (Gabriella Turnaturi), la filosofia (Remo Bodei) l’architettura e la società (Suad Amiry), la scienza e molto altro.

IL MIX PRIZE. Ci sarà anche un nuovo premio, il Mix Prize, assegnato dal voto congiunto dei librai Feltrinelli e dei lettori della libreria ufficiale del festival gestita dalle Librerie Feltrinelli. Il legame con il territorio sarà stretto, articolato e si svilupperà attraverso i concerti di strada della Banda Improvvisa e dell’Oma (Orchestra Multietnica Aretina), le degustazioni mattutine nelle cantine di Cortona e dintorni (Cortona Doc), le partnership con altri importanti eventi locali come Cortonantiquaria (di cui nel 2012 si celebra la cinquantesima edizione) e Cortona On The Move e con itinerari turistici dedicati. Le location che, dal 28 luglio al 5 agosto, faranno da teatro e cornice all’edizione inaugurale del festival sono Piazza Signorelli, il Teatro Signorelli, il Maec (Museo dell’Accademia Etrusca e della Città di Cortona). Tutti gli eventi del Cortona Mix Festival saranno a ingresso gratuito esclusi gli spettacoli serali. Informazioni, orari e novità a partire da fine giugno su www.mixfestival.it.

Ultime notizie