venerdì, 22 Ottobre 2021
HomeSezioniEventiDa Rignano alla semifinale di...

Da Rignano alla semifinale di “Veline”. Sognando di diventare attrice

Benedetta Rossi, 22 anni da compiere, si è qualificata per la semifinale del programma di canale 5, in programma afine agosto. ''Il mio sogno a fare cinema, questa è un'ottima vetrina, certo che se dovessi vincere...''. E il telefono è bollente.

-

Tutta Rignano ha fatto il tifo per lei, e tutta Rignano è pronta ad appoggiarla nuovamente quando i giochi si faranno duri. Benedetta Rossi, 22 anni da compiere, iscritta al secondo anno del Dams di Firenze, sta vivendo il suo grande sogno.

LA VITTORIA. Ha vinto la puntata di Veline di Acqui Terme andata in onda ieri sera, staccando così l’ambitissimo pass per la semifinale del programma, che si terrà a fine agosto. Allora se la dovrà vedere con le altre agguerritissime “more” provenienti da tutta Italia, tutte con lo stesso sogno, ma intanto si gode il suo momento magico.

SOGNANDO IL CINEMA. “Ho deciso di partecipare sotto il consiglio degli amici”, racconta. Un consiglio sicuramente azzeccato, visto il risultato che ha ottenuto. “Il mio sogno – spiega Benedetta a Il Reporter – è quello di fare cinema, di diventare attrice, e oggigiorno concorsi come Veline e Miss Italia sono i migliori trampolini di lancio. Per me questa è innanzitutto una vetrina, certo che se dovessi diventare davvero velina…”. Mentre parla il suo cellulare è bollente: tanti, tantissimi gli sms ricevuti ininterrottamente da ieri sera. “Non me l’aspettavo, davvero, e in tantissimi ora mi stanno chiedendo l’amicizia su Facebook”, dice. E’ il “prezzo” della celebrità.

MISS ITALIA. Quella di ieri, comunque, non è stata la sua prima volta. Aveva già partecipato a un altro prestigioso concorso, Miss Italia, nel 2008. A neanche 18 anni, Benedetta si era classificata 14esima. “Da allora non ho più partecipato al concorso perché per me Miss Italia è un’esperienza da fare una sola volta, non voglio sciupare il ricordo che ho di quell’avventura”, spiega. Un’esperienza fatta davvero da giovanissima. “Sì, ero piccola – racconta ora – ma mi ha fatto crescere di colpo”.

FAMIGLIA E FIDANZATO. Da allora Benedetta ha continuato a studiare, ha frequentato la scuola di cinema e immagine a Firenze, ha indossato i panni della protagonista del film “L.over.S” di Alex e Gabriele Marchi e recitato in vari cortometraggi. Perché Benedetta ha le idee chiare: vuole fare l’attrice. Punto e basta. “Veline la sto vivendo con la maturità giusta. Se anche dovessi arrivare fino in fondo sono preparata a tutto, so che non mi monterò la testa e che quello sarebbe un lavoro che può portarmi a realizzare il mio sogno – dice – i miei genitori sono contenti di quello che sto facendo. Ho cominciato a fare la modella a 14 anni per dare una mano in casa. Loro mi hanno sempre appoggiato”. E il fidanzato cosa ne pensa di questa sua carriera? “E’ contento per me – risponde sicura Benedetta – anche se dovessi diventare velina tra noi non cambierà nulla: noi due sappiamo quello che proviamo l’uno per l’altra, e ne siamo sicuri”.

RIGNANO. Sullo sfondo, poi, c’è Rignano. Il paese in cui Benedetta ha sempre vissuto. “La gente mi ha seguita più di quanto pensassi”, confida Benedetta. Ma dopo il trionfo a Veline è stata “assalita” per strada dai suoi concittadini? “Ancora non sono uscita…”, ride.

Ultime notizie