Torneo San Giovanni calcio storico Firenze sbandieratori calcio storico

Per chi è nato e vive a Firenze gli appuntamenti tradizionali per la festa di San Giovanni sono due: la finale del calcio storico in piazza Santa Croce e i fuochi in onore del patrono. Il 24 giugno, però, non c’è solo questo: in città sono in programma eventi dalla mattina alla sera, alcuni vecchi secoli, altri di più recente introduzione.

4 musei statali, ad esempio, regalano una giornata a ingresso libero. Sempre lunedì apre una “terrazza panoramica” sulla città e parte una rassegna cinematografica gratuita per scoprire i registi fiorentini che sono arrivati fino ai festival internazionali, mentre alle Cascine c’è chi passerà qualche ora facendo yoga gratuitamente.

Ecco allora una breve guida: ora, per ora vi proponiamo cosa fare a Firenze per San Giovanni, senza dimenticare qualche dritta sui luoghi da cui ammirare i “fochi”.

Ore 10.30: inizia la festa di San Giovanni, patrono di Firenze

Partiamo dagli eventi tradizionali per celebrare il patrono San Giovanni Battista. La festa inizia fin dal mattino con la sfilata lungo le vie del centro del Corteo storico della Repubblica fiorentina, che arriva davanti al Battistero per la consueta offerta dei ceri. Si tratta di un’usanza antichissima: in passato tutti gli uomini sopra i 15 anni dovevano portare ceri riccamente decorati in Battistero, oggi questo compito spetta alle autorità cittadine.

La cerimonia ufficiale è prevista alle 10.30. A seguire la messa solenne in Duomo, celebrata dal cardinale Giuseppe Betori e accompagnata da musica sacra eseguita dai Pueri Cantores di Santa Maria del Fiore con la Cappella Musicale della Cattedrale e dalle voci Bianche del Maggio Musicale Fiorentino. Per chi fosse interessato a scoprire dettagli in più su queste tradizioni, il nostro articolo spiega origini e curiosità della festa di San Giovanni. Alle 12.15 poi viene inaugurata la replica della Porta Sud del Battistero che sostituisce l’originale, al momento in restauro.

Tutto il giorno: i musei di Firenze gratis il 24 giugno 2019

Per festeggiare San Giovanni, 4 musei statali fiorentini aprono le porte gratuitamente ai visitatori in occasione dell’iniziativa “Io vado al museo” . Lunedì 24 giugno entrata free al Museo del Bargello e alle Cappelle Medicee, entrambi accessibili dalle 8.15 alle 17.00, a Palazzo Davanzati (con orario 8.15 – 14.00) e al Museo archeologico nazionale (8.30-14.00).

Chiusi per turno invece Uffizi, Palazzo Pitti, Giardino di Boboli e il Museo di San Marco: per questo motivo celebrano il patrono un giorno prima offrendo l’entrata gratuita durante il weekend del 23 giugno. Sul fronte delle mostre (a pagamento) il 24 giugno è l’ultima occasione per visitare “Leonardo a Firenze. Fogli scelti dal Codice Atlantico” che in Palazzo Vecchio presenta 12 fogli vergati dal genio toscano. Ultima settimana di apertura poi per la mostra fotografica “Heroes – David Bowie by Sukita” in corso fino al 28 giugno a Palazzo Medici Riccardi.

Ore 15.00: la sfilata del corteo storico

La festa di San Giovanni entra nel vivo nel pomeriggio. Alle ore 15.00 prende il via da piazza Santa Maria Novella il corteo storico della Repubblica fiorentina con figuranti in costume e sbandieratori, per poi fermarsi in piazza della Signoria. Tappa conclusiva in piazza Santa Croce per la finale del calcio storico.

Ore 17.00: la finale del calcio storico fiorentino (anche in diretta tv)

È l’ultimo capitolo del Torneo di San Giovanni 2019: dalle ore 17.00 sulla sabbia di piazza Santa Croce prende il via la sfida finale del calcio storico fiorentino tra i Rossi e i Bianchi. I biglietti sono andati a ruba (anche con qualche polemica per le lunghe file al Box office).

Chi è rimasto senza tagliando di ingresso può seguire la partita dei calcianti in diretta tv e in radio. La finale è trasmessa in chiaro da Rtv38 (canale 15 del digitale terrestre), mentre la radiocronaca è affidata a Radio Bruno  (90.800 e 103.000 MHz, le frequenze a Firenze).

Dalle 17: riapre la Torre di San Niccolò

Come succede ormai da 8 estati, San Giovanni regala anche la riapertura di uno delle punti panoramici di Firenze più suggestivi: Torre San Niccolò. Il monumento è accessibile dal 24 giugno al 30 settembre, tutti i giorni grazie a visite guidate, dalle ore 17.00 alle 20.00 (dal primo settembre 16.00-19.00).

Quest’anno si potranno ammirare dall’alto anche le Rampe del Poggi recentemente restaurate. Costo della visita 6 euro a persona, prenotazione obbligatoria (tel. 055.2768224 – 055.2768558).

Ore 19.15: San Giovanni “alternativo”. Yoga gratis

Tra le tante proposte anche un appuntamento alternativo: alle Cascine, come succede ormai da anni, d’estate le lezioni di yoga sono all’aperto e gratis, grazie a una “squadra” di insegnanti-volontari che donano il loro tempo in favore di chi vuole scoprire o continuare a praticare questa antica disciplina.

Lunedì 24 è previsto l’incontro con Lorenzo Montagnani di InfitYoga. Inizio alle 19.15, fine alle 21.00 nei prati vicino alla fontana del piazzale del Re. E’ consigliabile portare un tappetino e un repellente contro le zanzare.

Fuochi San Giovanni Firenze patrono 24 giugno
I “fochi” di San Giovanni

Sera: cinema all’aperto

Per chi al centro preferisce la periferia, ci sono alcuni appuntamenti con il cinema sotto le stelle. Chiardiluna e Esterno Notte del Poggetto sono chiusi per San Giovanni, mentre l’arena estiva del cinema di Castello (via Reginaldo Giuliani 374) propone il 24 giugno  “Croce e delizia” di Simone Godano con Alessandro Gassmann, Jasmine Trinca, Fabrizio Bentivoglio e Filippo Scicchitano.

Alla Manifattura Tabacchi prende il via la rassegna gratuita “Il cinema dei fiorentini”, che Off Cinema dedica alle produzioni di registi nostrani che si sono fatti notare anche all’estero. Primo appuntamento per la festa di San Giovanni, alle ore 23.00, con “Short Skin” di Duccio Chiarini.

22, l’orario dei fuochi di San Giovanni 2019

E come succede ogni anno, la giornata del patrono si chiude con i fuochi d’artificio di San Giovanni, o meglio i “fochi” come sono chiamati a Firenze. Vengono sparati allo scoccare delle 22.00 del 24 giugno da piazzale Michelangelo: uno spettacolo lungo 40 minuti che illumina tutta la città, ma la cerimonia ufficiale, quest’anno dedicata al maestro Franco Zeffirelli, inizierà alle 21 sul Lungarno della Zecca Vecchia.

Da dove vedere i fuochi d’artificio?

I fiorentini doc scelgono i lungarni, in genere molto affollati, ma ci sono esistono varie alternative per ammirare questo show di luci. River Urban Beach, la spiaggetta sull’Arno sotto Torre San Niccolò, per San Giovanni organizza una serata di eventi: prima il maxischermo per seguire in diretta la finale del calcio storico, poi la grigliata. Dopo lo spettacolo pirotecnico, da seguire da un punto di vista unico, l’estrazione della lotteria. Aperitivo panoramico al Flò del piazzale Michelangelo, cena de luxe al B-Roof sul tetto dell’hotel Baglioni di piazza dell’Unità, mentre Firenze rafting permette di vedere i “fochi” durante un’escursione in notturna sull’Arno a bordo di gommoni.