lunedì, 19 Aprile 2021
HomeSezioniEventiIl momento è ''Ora'': Jovanotti...

Il momento è ”Ora”: Jovanotti torna al Mandela Forum

Jovanotti fa nuovamente capolino a Firenze con le tappe invernali dell'Ora Tour, che porterà al Mandela Forum un mix di energia ed effetti speciali, il tutto a impatto zero.

-

Lorenzo Cherubini, alias Jovanotti, fa nuovamente capolino a Firenze, il 3 e il 4 dicembre alle ore 21 al Mandela Forum, per le tappe invernali dell’Ora Tour. Il concerto, ricco di effetti speciali, avrà come canzone centrale proprio “Ora”, che dal giorno della sua pubblicazione è stabile nella parte alta della classifiche. Un tour rispettoso dell’ambiente, grazie a un programma di sostenibilità ambientale e sociale che Enel promuoverà in Camerun.

IL CONCERTO. Uno spettacolo nello spettacolo, quello che andrà in scena questo fine settimana. Una produzione audio video alla quale ha lavorato un team di musicisti, videoartisti e ingegneri di scena per tradurre dal vivo l’energia di “Ora”, il nuovo disco. Un palco enorme e asimmetrico per ribaltare tutti gli stereotipi del concerto pop fino a proporre un nuovo linguaggio per un tipo di comunicazione più avanzata. La band, che è sempre la stessa, composta da Saturnino, Riccardo Onori, Frank Santarnecchi, Christian Rigano, Leo di Angilla e Gareth Brown, segue Lorenzo in un concerto musicalmente tanto semplice quanto efficace, che spazia tra i grandi pezzi del passato e i lavori più recenti. Ma cosa riserverà questa volta? Jovanotti è infatti solito stupire il pubblico con dei fuori programma, come quello del concerto del 2 maggio.

“ORA”. Jovanotti spiega che questa canzone è nata un po’ per caso. Le prime strofe le scrisse sul suo telefonino, per non dimenticarsele, “ poi il primo giorno di lavoro in studio con il mio chitarrista l’ho sentito scaldarsi con un giro di accordi mentre accendevamo i computer e mi sono ricordato di quell’sms. L’ho cercato e c’era e in cinque minuti è nata l’idea della canzone” confessa Jovanotti. “Era da tempo che cercavo una canzone che celebrasse l’attimo presente e che mi servisse a vedere in una luce più calda e positiva il tempo in cui vivo e nel quale mi gioco l’esistenza insieme ai miei contemporanei” ha concluso.

TOUR A IMPATTO ZERO. Un concerto “verde” che Jovanotti ha voluto promuovere insieme ad Enel. “Per compensare 6 mila tonnellate di CO2 prodotte dal tour – spiega una nota – Enel pianterà 12 mila alberi nel villaggio di Mankim, un’area del Camerun che sta subendo un degrado ambientale a causa del taglio illegale di legname. La riforestazione sarà realizzata creando sistemi produttivi in grado di migliorare le condizioni socio-economiche delle popolazioni locali e sviluppare la micro imprenditorialità locale”.

Ultime notizie