lunedì, 6 Dicembre 2021
HomeSezioniEventiLa neve blocca anche Jovanotti,...

La neve blocca anche Jovanotti, rimandato il concerto di Bologna

Per Jovanotti non è ancora il momento di tornare 'on stage'. Dopo l'incidente dello scorso 12 dicembre in cui perdeva la vita il giovane Francesco Pinna mentre montava il palco di Triste, il tour venne rimandato. Spostata nuovamente la data del live nella città del Friuli, il tour sarebbe dovuto ripartire sabato 4 febbraio, da Bologna. Ma la neve blocca (di nuovo) la partenza della tournèe.

-

La neve è capace anche di bloccare la musica. Slitta nuovamente il tour di Jovanotti. Lo scorso 12 dicembre la tappa a Trieste fu rimandata. Il tragico incidente in cui perse la vita il 20enne Francesco Pinna alle prese con il montaggio del palco, determinò la sospensione del tour. La data nel friulano venne rimandata al 2 febbraio e nuovamente, per altri problemi, al 2 marzo. L’Ora tour sarebbe ripartito da Bologna il 4 febbraio, ma la neve ha causato un altro stop. Niente concerto per sabato sera. I fan dovranno attendere ancora.

BOLOGNA. A dare la notizia dell’annullamento della data di Bologna è stato proprio Jovanotti sul suo profilo Facebook e Twitter. ”Per i Bolognesi e quelli che per sabato sera stavano già tenendo il tempo: a Bologna c’è una situazione meteorologica da tempesta di ghiaccio. Sul tetto del Palasport di Casalecchio mi dicono che c’è un metro di neve e i nostri camion sono bloccati a 100 km dalla città e per ora non c’è verso che li facciano ripartire in tempo. Tutte le strade verso il palasport sono impercorribili e pare che rester…anno così per i prossimi tre giorni. Mi hanno appena confermato che il concerto di Sabato 4 febbraio lo rimandiamo al 4 Marzo, ultima data dell’Ora Tour (il giorno dopo parto per le prove in USA)”. Insomma, questo tour sembra proprio non volerne sapere di riprendere.

RIMBORSI. I biglietti del 4 febbraio sono validi per la data di marzo. Coloro che non possono partecipare al live il prossimo mese, potranno chiedere il rimborso entro il 14 febbraio presso tutte le prevendite ‘fisiche’ e online. ”Ragazzi mi dispiace, ho una gran voglia di ricominciare a suonare e so anche che per molti lo spostamento di un concerto è una menata perché magari salta tutta un’organizzazione di una giornata ecc ecc. – così il ‘Jova’ esprime il suo dispiacere sui social network – Purtroppo quando la natura dice la sua noi possiamo solo starla ad ascoltare e rispettarla, magari incazzarci un pò, ma sapendo che abbiamo torto noi e ragione sempre lei. Allora il 4 marzo ok? Ciao a tutti!”.

Ultime notizie