Lo show, ideato dalla compagnia Cassepipe, di cui fanno parte registi e attori dell’Accademia nazionale d’Arte Drammatica Silvio D’Amico e con la regia di Vincenzo Marra, racconta la storia di Victor e bruno, due colleghi di lavoro che si ritrovano in una stanza priva di porte e finestre, vuota, con solo una panca di legno e una lampadina accesa che penzola dal soffitto. I due non sanno però come ci sono finiti dentro.

Lo spettacolo ha vinto al festival promosso dall’Associazione Area Mista tra 6 compagnie teatrali emergenti che si sono esibite dal 9 aprile al 30 maggio scorsi all’Ambasciata di Marte in via Mannelli.

«L’associazione Area Mista – ha ricordato il presidente della commissione cultura Dario Nardella – è impegnata ormai da tre anni a Firenze per la promozione e valorizzazione di progetti teatrali, è la stessa che ha organizzato e promosso i campionati nazionali dei match di improvvisazione teatrale che si svolgono all’auditorium Flog».

«Gli eventi e le iniziative dell’associazione Area Mista – ha spiegato Nardella – rappresentano ormai un realtà molto apprezzata nel panorama culturale fiorentino. L’attività dell’associazione, come dimostra l’organizzazione di questo festival, cresce sempre di più con un forte impatto e interesse soprattutto fra i giovani».