Letture spettacolo, dove nulla è lasciato al caso e dove il pubblico sarà guidato magistralmente dalla sapiente arte della narrazione teatrale a ri-vivere antiche opere e suggestivi luoghi: dall’Anfiteatro Romano di Arezzo, al Parco Archeologico di Populonia, all’Anfiteatro del Cantiere delle Navi Antiche di Pisa, alla Fortezza Orsini di Sorano, al Museo Archeologico di Firenze.

Venerdì 11 luglio, ore 18.30, tutti a Firenze, dove al Museo Archeologico Nazionale, andrà in scena L’APOLOGIA DI SOCRATE di Platone, regia e drammaturgia di Riccardo Massai, direzione e allestimento Raul Gallini, a cura di Archètipo, con Paolo Bonacelli e Alessio Benedetti Sardelli

Venerdì 18 luglio, ore 19, Populonia (Piombino), al Parco Archeologico, con la Compagnia Krypton, PER AMORE da Lunga notte di Medea di Corrado Alvaro, con Lorella Serni – Medea e Fulvio Cauteruccio- Creonte/Giasone, partitura originale composta ed eseguita dal vivo da Luca Marino, regia di Fulvio Cauteruccio.

Sabato 19 luglio, ore 21.30, Pisa, Anfiteatro del Cantiere delle Navi Antiche, con Associazione Culturale Esperio, LA FUGA DI ENEA di Vincenzo Pirrotta, regia di Vincenzo Pirrotta, musiche di Mario Spolidoro, scene di Pasquale De Cristofaro, con Vincenzo Pirrotta, Nancy Lombardo e Luca Mauceri.

Mercoledì 23 luglio, ore 21.30, Sorano, Fortezza Orsini, con Teatro Iaia, ENEA E DIDONE, drammaturgia di Iaia Forte, con Iaia Forte e Tommaso Ragno, musiche di autori classici e contemporanei.

Archeologia Narrante, è una iniziativa che ha visto la collaborazione del Ministero per i beni e le attività culturali, della Regione Toscana, delle amministrazioni comunali di Arezzo, Firenze, Piombino, Pisa, Sorano.