venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniEventiL'Irlanda torna a far festa...

L’Irlanda torna a far festa a Firenze

Si rinnova l'ormai consueto appuntamento con "Irlanda in festa" al Saschall: quattro serate di musica, danze e sapori tradizionali al Saschall dal 16 al 19 marzo. Tanti gli ospiti attesi, da Cisco a Ginevra Di Marco. Ecco il programma e tutto quello che c'è da sapere.

-

L’Irlanda torna a far festa al Saschall: l’appuntamento con musica, danze e sapori tradizionali è in programma dal 16 al 19 marzo.

IRLANDA IN FESTA. Si rinnova, dunque, l’appuntamento con Irlanda in Festa, rassegna che da sedici anni porta in riva all’Arno le atmosfere, la musica ed i sapori d’Irlanda. Da mercoledì 16 a sabato 19 marzo, quattro serate di concerti, danze popolari, giochi, piatti tipici, esposizioni, dischi, libri e performance. E tantissimi ospiti…

ARTISTI E NON SOLO. Si parte presto. Dalle 19,30 via agli spazi espositivi: artigianato, libri e monili della tradizione celtica. E via agli stand gastronomici, per gustare “Culcannon”, “Dublin coddle”, ”Irish stew” e altre golosità della cucina irlandese. Non manca ovviamente la buona birra: bitter, lager, stout, non pastorizzate… Tra gli artisti che si alterneranno sul palco (ogni sera dalle 20, cinque ore di spettacoli) giovedì 17, in occasione del St. Patrick’s Day, ecco la band di John McSherry, tra i massimi virtuosi della cornamusa irlandese, le “uilleann pipes”. Nonostante la giovane età, McSherry è una star della musica popolare, capace di rivitalizzare la tradizione attraverso un approccio quasi jazzistico che lascia ampio spazio all’improvvisazione. Già collaboratore di Coolfin, Clannad, Sinead O’Connor, Nancy Griffiths, Shaun Davey, Dan Ar Braz e The Corrs, il musicista di Belfast ha conquistato il prestigioso Irish Music Awards 2010 con l’album “Soma”, nella categoria Best New Irish cd.

IL DUETTO. Venerdì 18 spazio invece all’ex Modena City Ramblers Cisco, affiancato solo per questa data dalla splendida voce di Ginevra di Marco, oltre che dalle uilleann pipes di Massimo Giuntini e dal front-man della Casa del Vento, Luca Lanzi. A seguire, una coppia cult del folk d’Oltremanica, la chitarra di Tim Edey e l’armonica di Brendan Power.

GRAN FINALE. Gran finale sabato 19 insieme alle cornamuse di Diarmaid Moynihan, al Collective di Tim Edey e alle raffinate melodie degli Hidden Note & Paul Bradley (resident band della rassegna con l’ensemble The Coyle School of Irish Dancin), mentre ad inaugurare la kermesse, mercoledì 16, non potevano essere che i Whisky Trail, band fiorentina che da quasi quarant’anni segue la “scia del whisky”, tra atmosfere celtiche ed echi di world music. Nel ridotto Saschall (al primo piano), tutte le sere stage di danze irlandesi insieme all’ensemble The Coyle School of Irish Dancin: per imparare i primi passi di jigs e reels.

BIGLIETTI. Biglietti 12/10 euro escluso sabato 19 (15/12). Riduzioni per studenti, soci coop, over 65. Giovedì 17, in occasione del St. Patrick Day, ingresso gratuito per tutte le Patrizie ed i Patrizi che si presentano alla cassa (muniti di documento).

IL PROGRAMMA

mercoledì 16 marzo
apertura festa 19:30
THE COYLE SCHOOL OF IRISH DANCING (ore 20)
THE HIDDEN NOTE & PAUL BRADLEY (ore 21.15)
WHISKY TRAIL (ore 22.15)
GREEN CLOUDS (ore 23.30)
Ingresso 12/10 euro

giovedì 17 marzo
St. Patrick’s Day
apertura festa 19:30
THE COYLE SCHOOL OF IRISH DANCING (ore 20)
FOUR WINTERS LATER (ore 21.15)
JOHN McSHERRY BAND (ore 22.15)
THE HIDDEN NOTE & PAUL BRADLEY (ore 24)
Ingresso 12/10 euro

venerdì 18 marzo
apertura festa 19:30
THE COYLE SCHOOL OF IRISH DANCING (ore 20)
CISCO feat. GINEVRA DI MARCO (ore 21.15)
TIM EDEY & BRENDAN POWER  (ore 23)
THE HIDDEN NOTE & PAUL BRADLEY (ore 24.30)
Ingresso 12/10 euro

sabato 19 marzo
apertura festa 19:30
THE COYLE SCHOOL OF IRISH DANCING (ore 20)
THE HIDDEN NOTE & PAUL BRADLEY (ore 21.15)
TIM EDEY COLLECTIVE (ore 22)
DIARMAID MOYNIHAN (ore 23.30)
Ingresso 15/12 euro

Ultime notizie