giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniEventiPartito "Mercantia", teatro in strada...

Partito “Mercantia”, teatro in strada fino a domenica

Quasi 5mila biglietti staccati e almeno 10mila presenze a Certaldo, ieri, per la prima sera di Mercantia, il Festival internazionale del teatro di strada, giunto alla 23° edizione, punto di riferimento italiano per questo tipo di spettacolo, che si svolge fino a domenica 18 luglio, dal pomeriggio fino a tarda notte.

-

Angeli bianchi in pose plastiche immobili attendono il pubblico che arriva, accompagnati da un quartetto di archi, e subito il visitatore si trova catapultato  in un mondo di sogno e poesia, per risvegliarsi all’improvviso con il suono delle street band. La Badabimbumband con  “Wanna Gonna Show”, spettacolo colorato e irriverente, con i musicisti che si insinuano tra il pubblico e lo coinvolgono con i ritmi jazz e funky; i Nometronome con “Anabasi”. Propongono ritmi tribali e ancestrali che mettono il pubblico sotto assedio, mentre la Zastava Orkestar con lo spettacolo “Dio è Zinghero” porta con le sonorità balcaniche unite a numeri di giocoleria la gioia e la musica del popolo gitano.

Tra gli spettacoli più interessanti visti finora le mongole Hulan con “Zund”, musiciste, cantanti e danzatrici contorsioniste dalla Mongolia, in uno spettacolo che unisce tutte le arti sceniche e mostra una cultura lontanissima da noi; dalla Germania Djuggledy con “El Diabolo” un artista giovane e coraggioso che sfida la forza di gravità con uno degli strumenti più antichi del gioco circense di strada, e poi nello spazio del Circo Contemporaneo, il Circo Flic di Torino ed il gruppo “Collettivo 320chili” che uniscono le evoluzioni circensi alla danza ed al teatro, in spettacoli intimi e coinvolgenti, e gli Jashgawronsky Brothers con “Radio Armeniac”, un sedicente gruppo armeno che canta in italiano ed inglese usando stendini e ferri da stiro, il cui repertorio spazia da Paolo Conte ai Rolling Stones a Elvis Presley.

Nel settore artigianato molti gli stand presenti, tra i quali spicca quello di “Filistrucchi” di Firenze, storica famiglia che da oltre due secoli si dedica a trucco e parrucco di attori per il teatro e che ha portato a Certaldo un camerino viaggiante per mostrare tutti segreti del mestiere, ma anche la scenografia di “Gisele” una mostra dei fondali e dei costumi del celebre balletto allestito dal Maggio Musicale Fiorentino.

Fino a domenica 18 luglio, ogni giorno dalle 18 alle una circa saranno infinite le occasioni per divertirsi a Certaldo con Mercantia. Programma completo consultabile su www.mercantiacertaldo.it.

 

Ultime notizie