Il corso avrà una durata di 900 ore e i docenti coinvolti saranno Joe Landsdale, Marco Vichi, Giampaolo Simi, Luca Scarlini, Elisa Biagini e altri. Le lezioni, fortemente personalizzate, si svolgeranno principalmente il fine settimana e gli aspiranti scrittori potranno usufruire di un servizio importante per capire se quella è la strada per loro: la “valutazione delle potenzialità narrative di ciascun interessato”.

Come ha spiegato Marco Vichi, l’obiettivo “è quello di promuovere le capacità narrative delle persone e potenziarle. Non si può trasformare in scrittore chi non lo è, ma si può accelerare un processo di maturazione critica per essere spietati lettori di se stessi”.

La scuola non è rivolta soltanto ad aspiranti scrittori, ma anche a giornalisti e a tutti coloro che vogliono raccontare qualcosa, “infermieri che vogliono saper raccontare qualcosa ai pazienti, avvocati che vogliono migliorare le proprie potenzialità narrative, sceneggiatori o insegnanti che vogliono diventare narratori”.

Al termine dei corsi, chi verrà segnalato da almeno tre docenti per qualità e originalità, vedrà il proprio lavoro pubblicato dalla Scuola di Narrazioni o da editori con i quali la scuola collabora.

Per chi vuole partecipare ai corsi è necessario inviare la propria iscrizione entro il 2 dicembre alla sede dell’Associazione Nausika in piazza Risorgimento ad Arezzo.