giovedì, 13 Maggio 2021
HomeSezioniEventiVirzì candidato all'Oscar

Virzì candidato all’Oscar

E' “La prima cosa bella” di Paolo Virzì il film candidato italiano all'Oscar come miglior film straniero. “Sono molto orgoglioso” ha dichiarato il regista livornese. Il 25 gennaio il verdetto sulla selezione dei 5 film che si sfideranno nella notte degli Oscar, a fine febbraio.

-

 

Sarà “La prima cosa bella” di Paolo Virzì a rappresentare l’Italia nella notte degli Oscar. Il film, con Valerio Mastandrea, Micaela Ramazzotti e Stefania Sandrelli è stato selezionato da un comitato istituito in accordo con l’Academy Awards, presso l’Anica e composto, tra gli altri, dai premi Oscar Gabriele Salvatores e Dante Ferretti, da alcuni noti critici e dai produttori Conchita Airoldi, Angelo Barbagallo, Aurelio De Laurentiis, Adriano De Micheli, Mario Gianani e Fulvio Lucisano.

LA SELEZIONE. La prima cosa bella sarà a sua volta esaminato da una commissione dell’Academy Award, il 25 gennaio, insieme ad altri film provenienti dalle cinematografie di tutti i continenti. I cinque selezionati si sfideranno poi la sera di domenica 27 febbraio. La pellicola del regista livornese è stata preferita ad altri nove titoli: “L’uomo che verrà”, “La nostra vita”, “La doppia ora”, “Io sono l’amore”, “Baciami ancora”, “Mine vaganti”, “Basilicata coast to coast”, “Le quattro volte” e “20 sigarette”.

TOSCANA VERACE. Virzì si è detto ”molto orgoglioso. Questo film è pieno di amore e anche di un sentimento di conciliazione con i dolori della vita, elementi universali che spero colpiscano” l’Academy. ”E poi c’è l’Italia, una Toscana verace non stereotipata”.

Ultime notizie