sabato, 26 Settembre 2020
Home Sezioni Fiorentina "A Torino per vincere"

“A Torino per vincere”

Stevan Jovetic fa un punto dopo la sconfitta col Milan: "non avevo paura di giocare a San Siro. Abbiamo giocato bene, anche se alla fine è arrivata una sconfitta. Adesso c'è la Juve; puntiamo alla vittoria, non sarà facile ma ci proveremo".

-

Dopo la sconfitta subita a San Siro con il Milan, tocca a Stevan Jovetic presentarsi in sala stampa. Il giovane talento, ancora a secco di goal, ha disputato una buona gara, dimostrando di non essere per nulla intimorito dall’ambiente milanese: “San Siro è uno stadio bellissimo, ma non avevo paura. Io penso a giocare, ma spero che la prima rete arrivi con la Juve“. Partita che la Fiorentina non si meritava di perdere, come sottolinea Jo-Jo: “abbiamo giocato bene, anche se alla fine è arrivata una sconfitta. Adesso c’è la Juve e puntiamo alla vittoria. Non sarà facile ma ci proveremo. Ho visto la gara dello scorso anno, è stata una bella sfida. Ci riproveremo anche quest’anno”.

Il montenegrino non si sente più responsabile dopo l’addio di Pazzini e Osvaldo: “è arrivato Bonazzoli e siamo ancora in tre. Non penso che cambi molto. Pazzini e Osvaldo se ne sono andati ma anche Bonazzoli è un buon giocatore, sotto questo aspetto non credo cambi niente”. In chiusura il giocatore fa un bilancio dei suoi primi mesi in maglia viola:”all’inizio è stato difficile perché non ero abituato al campionato italiano. Adesso però credo di poter crescere e fare ancora meglio”.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin