Dopo la sconfitta subita a San Siro con il Milan, tocca a Stevan Jovetic presentarsi in sala stampa. Il giovane talento, ancora a secco di goal, ha disputato una buona gara, dimostrando di non essere per nulla intimorito dall’ambiente milanese: “San Siro è uno stadio bellissimo, ma non avevo paura. Io penso a giocare, ma spero che la prima rete arrivi con la Juve“. Partita che la Fiorentina non si meritava di perdere, come sottolinea Jo-Jo: “abbiamo giocato bene, anche se alla fine è arrivata una sconfitta. Adesso c’è la Juve e puntiamo alla vittoria. Non sarà facile ma ci proveremo. Ho visto la gara dello scorso anno, è stata una bella sfida. Ci riproveremo anche quest’anno”.

Il montenegrino non si sente più responsabile dopo l’addio di Pazzini e Osvaldo: “è arrivato Bonazzoli e siamo ancora in tre. Non penso che cambi molto. Pazzini e Osvaldo se ne sono andati ma anche Bonazzoli è un buon giocatore, sotto questo aspetto non credo cambi niente”. In chiusura il giocatore fa un bilancio dei suoi primi mesi in maglia viola:”all’inizio è stato difficile perché non ero abituato al campionato italiano. Adesso però credo di poter crescere e fare ancora meglio”.