Dario Dainelli, al rientro dopo un lungo stop per infortunio, sta bene e carica la squadra in vista della gara con la Lazio con l’intento di riscattare la brutta prestazione dell’andata: “a Roma avevamo giocato malissimo, andò male dall’inizio alla fine, non ci fu reazione e questo è l’aspetto più brutto. Ora la Lazio è in un periodo negativo, ma arriveranno qui con tanta rabbia e per loro è meglio giocare fuori che in casa. Sarà una gara difficile, abbiamo tanta rabbia dall’andata. La Lazio gioca molto nell’uno contro uno, dovremo essere però bravi anche come reparto.

Santana? Per ora non abbiamo parlato della sua sostituzione, ma ci pensarà il mister. Ci dispiace per il suo infortunio, un grande in bocca al lupo. Gli siamo vicini e lo saremo sempre.

I cattivi pensieri? I risultati positivi danno morale e liberano la mente. A Firenze riusciamo ad entusiasmarci alla svelta e a buttarsi giù altrattatno velocemente. Ci vorrebbe un po’ più di equilibrio.

I difensori della primavera? In ritiro ho visto ragazzi in gamba come Tagliani e Mazuch. In prospettiva sono molto forti, ma è difficile dare giudizi senza vederli nella partita ufficiale”.