venerdì, 12 Agosto 2022
HomeSezioniFiorentinaFiorentina beffata nel finale

Fiorentina beffata nel finale

All’Empoli il derby dell’Arno. Al Castellani rimonta negli ultimi due minuti

-

Pubblicità

Una rimonta incredibile dell’Empoli nel finale decide il derby dell’Arno al Castellani. La Fiorentina, che cercava continuità dopo la vittoria col Milan, segna nel secondo tempo con Vlahovic ma non riesce a chiudere la gara ed i giocatori di Andreazzoli la ribaltano, in due minuti, grazie a due svarioni difensivi viola.

Primo tempo

Molto tattici i primi minuti di gioco. Al 18’ Biraghi batte un angolo per Martinez Quarta che serve di testa Milenkovic ma il colpo di testa viene parato dal portiere empolese Vicario. La risposta dell’Empoli arriva dopo un minuti con Handerson che, al volo, tenta di impensierire Terracciano che para. Al 22’ ci prova l’ex Cutrone ma è sempre il portiere viola a parare. Al 27’ Di Francesco per Zurkowski ma Biraghi riesce a risolvere. Al 30’ si vede Saponara. Vicario evita la rete. Al 34’ Fiorentina sfortunata. Un cross dalla destra di Bonaventura, deviato da Parisi, diventa un tiro sul quale Vicario non potrebbe nulla: la palla va ad infrangersi contro la traversa. Ed è sempre Bonaventura a sprecare un minuti dopo il possibile vantaggio. Si va al riposo sullo 0-0.

Secondo tempo

Pubblicità

La ripresa si sblocca al 57’ con la rete che porta avanti i viola. Apertura di Saponara a servire Callejon sulla destra che crossa per Vlahovic che, in scivolata, trova il vantaggio. Fiorentina avanti di una rete. L’Empoli cerca il pareggio dopo tre minuti con Tonelli ma per due volte la difesa viola riesce a salvarsi. Al 74’ un colpo di testa di Milenkovic potrebbe portare al raddoppio i viola ma la palla gira di poco a lato. Gli ultimi minuti sono tutti di marca azzurra. All’87’ Bandinelli, sugli sviluppi di un cross dalla destra di Bajrami, approfitta di un’uscita non perfetta di Terracciano e insacca il pallone dell’1-1. La Fiorentina si arrende all’89’ quando Bajrami dalla destra serve Pinamonti che anticipa Odriozola e trafigge ancora Terracciano per il 2-1 finale.

L’allenatore

Vincenzo Italiano arrabbiato a fine gara. “È normale che siamo dispiaciuti. Potevamo andare in vantaggio più volte nel primo tempo e non possiamo perderla a cinque secondi dalla fine; sembrava una partita indirizzata e non possiamo commettere due errori dopo aver gestito tutto così bene. Potevamo prendere continuità di risultati, peccato. Riuscivamo ad uscire bene a destra ma non a sinistra, ho provato a mettere Castrovilli per avere più profondità da quella parte. Avevamo la partita in pugno e non può la Fiorentina perdere questo tipo di partita, non siamo maturi per addormentare la partita. Abbiamo preso gol ingenui lontano dal Franchi, dobbiamo migliorare. Dispiace – conclude Vincenzo Italiano – perché c’erano tanti tifosi e potevamo dare continuità alla vittoria con il Milan. Purtroppo fuori casa non riusciamo a cambiare passo e dobbiamo sempre rimediare in casa. Ci resta la rabbia che metteremo in campo martedì e trasformeremo in energia. Abbiamo pochi giorni per farlo”.

Pubblicità

Ultime notizie