sabato, 16 Gennaio 2021
Home Sezioni Fiorentina Fiorentina, Felipe vicinissimo

Fiorentina, Felipe vicinissimo

La Fiorentina e Felipe sono vicinissimi. Secondo quanto riportato dai maggiori quotidiani sportivi, l'assalto al brasiliano sarebbe andato in scena lunedì mattina. Corvino è ritornato su Felipe dopo che il giocatore aveva ufficialmente chiesto la cessione.

-

Il difensore (nella foto) lascerà Udine dopo otto stagioni. Stando alla logica dei numeri, per un giocatore che arriva, uno se ne andrà. E’ il caso di Natali, richiesto da molte squadre di serie A quali Bologna, Napoli, Livorno e Siena.

A proposito dei bianconeri: a Corvino piace sempre Paolucci. Un altro possibile addio sarebbe quello di Castillo. L’attaccante piace molto al Bari ma soprattutto a Ventura, suo tecnico ai tempi del Pisa. Insieme a Felipe potrebbe arrivare anche Guarente. Il centrocampista atalantino era dato viola per giugno, ma un possibile addio di Jorgensen (piace al Siena) potrebbe aprirgli le porte di Firenze già a gennaio.

E Munoz? Il sentore è che l’argentino arrivi a giugno. Per il ruolo di vice-Frey invece, Viviano (Bologna) e Rafael (Cruzeiro) rimangono in pole.

Ultime notizie

Fiorentina, prima volta allo stadio Maradona

La Fiorentina sfida il Napoli nel lunch match di domenica: le probabili formazioni. Commisso rinuncia allo stadio

In quanti in macchina, regole del nuovo Dpcm sulle persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid

Centri commerciali aperti o chiusi nel weekend: regole del Dpcm

Shopping pre-saldi a ostacoli. In zona gialla e arancione tutti i negozi possono stare aperti, ma nel weekend scatta la chiusura dei centri commerciali (con qualche deroga)

Quante persone possono partecipare ai funerali: il Dpcm Covid e le regole

Cosa prevede il decreto anti-coronavirus in caso di funerale: quanti possono essere i partecipanti, per cosa scatta il divieto, quali sono le deroghe secondo il Dpcm