lunedì, 20 Settembre 2021
HomeSezioniFiorentinaFiorentina-Milan, Vargas non basta

Fiorentina-Milan, Vargas non basta

-

 

PRIMO TEMPO

Partenza in salita per la Fiorentina, che chiude la prima frazione di gara con due reti di svantaggio nei confronti del Milan. Partono subito bene i rossoneri, che dopo pochi istanti impegnano Boruc con un tiro potente ma centrale di Seedorf. E’ sempre il numero dieci del Milan a creare scompiglio tra la difesa viola, segnando all’8′ la rete del momentaneo vantaggio. Timida e quasi mai concreta la risposta della Fiorentina. Da segnalare solo una bella conclusione di Ljajic: Abbiati devia prontamente in corner. Nel mezzo tanti cross imprecisi e poco allettanti per Gilardino. Dall’altra parte Zambrotta impegna Boruc con tiro dalla lunga distanza. A cinque minuti dalla fine Pato firma il raddoppio appoggiando facile in rete la sfera messa in mezzo da Boateng. Pochi minuti dopo arriva la prima conclusione in porta di Gilardino: cross di Pasqual dalla sinistra, colpo di testa dell’ex rossonero; la conclusione è debole e bloccata senza problemi da Abbiati.

 

SECONDO TEMPO

Forse con un pizzico di imparzialità da parte dell’arbitro la partita sarebbe potuta finire anche con un pareggio. Fatto sta che la Fiorentina ha regalato un tempo, il primo, e la reazione nella ripresa si è concretizzata solo quando a partita volgeva al suo termine. Mihajlovic per rafforzare il suo attacco aveva deciso di inserire Babacar al posto di Ljajic. E’ stato infatti il giovane attaccante senegalese a cercare la porta con una conclusione dalla lunga distanza. L’unico affondo degno di nota del Milan passa da Ibrahimovic, che al 6′ si mangia un gol grande come una casa. La Fiorentina dal canto suo continuava a cercare senza troppa convinzione la porta difesa da Abbiati, vedi le conclusione fuori misura di Montolivo e Vargas. Al 26′ l’azione incriminata. Comotto, servito da Montolivo, viene messo giù in area di rigore. Secondo Morganti il terzino viola si butta. La Fiorentina non ci sta e Gilardino viene ammonito per protesta. Al 34′, invece arriva il gol di Vargas, che permette alla Fiorentina di accorciare e distanze e sparare nel pareggio. Nel frattempo Ibrahimovic, già ammonito, viene espulso con un rosso diretto per qualche parola di troppo. Il Franchi diventa una bolgia, ma il tempo per agguantare il risultato è già purtroppo finito.

Ultime notizie